FoodClub | Logo

6 chef danno i loro migliori consigli su come trionfare in una competizione culinaria

Trionfare in una competizione culinaria? 6 chef dallo i loro migliori consigli.

6 chef danno i loro migliori consigli su come trionfare in una competizione culinaria

Puoi sfidare te stesso ogni giorno in cucina, ma avete mai considerato di passare al livello di pressione successivo partecipando a un concorso culinario?

Molto probabilmente non noti alcun vantaggio nel dimostrare le tue capacità in un ambiente competitivo, o forse non pur considerandolo non credi sia l'esperienza giusta per te.

Abbiamo ricevuto consigli da sei chef, che ci hanno raccontato le loro esperienze su come prendere confidenza e avere fiducia in se stessi per trionfare in una competizione culinaria.

"Goditi l'esperienza."

Mike Castaneda è uno chef freelance veterano delle competizioni culinarie, dai concorsi regionali ai concorsi nazionali ed internazionali non si è fatto mancare nulla.

Oltre a essere nominato uno dei primi dieci cuochi in America dalla Food Network, ha vinto un concorso di ricette per barbecue e ed è arrivato addirittura sesto in un concorso di dessert. Per Castaneda, competere è stata una grande esperienza che gli ha permesso di cucinare contro una serie di talentuosi chef in location straordinarie, che a volte possono anche essere intimidatori.

Consiglia che se sei interessato a partecipare a una competizione, devi ricordarti sempre che tutti nella stanza sono altamente qualificati e lì per vincere, ma questo non dovrà mai scoraggiarti.

“Per me, una cosa che ho sempre dovuto tenere a mente è il fatto che non sono in competizione con persone che non sanno cosa stanno facendo. Queste persone sono qui per vincere e non sarebbero lì se non pensassero di poterlo fare ”, afferma. “Prendi ad esempio i Campionati mondiali. A volte mi sento un po' giù, ma poi devo ricordare a me stesso che ci sono alcuni dei migliori chef del mondo qui. Non c'è da vergognarsi nemmeno nel finire ultimo, sii felice di essere riuscito a combattere! Goditi l'esperienza. "

"Dormi bene."

Kevin Templeton, Executive Chef di Barleymash, con sede a San Diego, è apparso in “Chopped” di Food Network, vincendo, e in “Beat Bobby Flay”, dove è arrivato al round finale e ha avuto la possibilità di competere contro chef considerati delle vere e proprie celebrità. Queste esperienze sono state un modo per Templeton di presentare Barleymash a un pubblico più vasto e dimostrare che è più di un semplice abbeveratoio locale che serve cibo delizioso.

Inoltre, partecipare a questi spettacoli ha contribuito a rafforzare le sue capacità culinarie e a spingerlo oltre i suoi limiti. Sebbene tu possa passare molte notti insonno per essere pronto a una competizione, Templeton suggerisce di riposare abbastanza la sera prima.

"Per esibirsi in queste competizioni, è necessario aver dormito bene la notte precedente", dice. “Il processo di riprese è folle. Aspettati un giorno di riprese che può arrivare a durare fino a 15 ore. Dormi bene e mangia un pasto sano la sera prima. Cerca di non pensare alla concorrenza. Concentrati su te stesso e dai il calcio. "

"Ricorda i fondamenti."

Lo chef esecutivo Colten Lemmer della Union Kitchen & Tap Gaslamp di San Diego tra le tante competizioni a cui ha preso parte, è apparso anche in “Chopped”, un'esperienza che ha sempre desiderato fare per guardare da un punto di vista diverso il suo mestiere.

“Ciò che ho imparato da questa competizione è stato avere pronto sembre un piano B nel caso qualcosa fosse andato storto. Provo sempre ad avere degli ingredienti di riserva, per poter affrontare ogni evenienza", afferma. "Questo insegnamento è un qualcosa che ho portato con me nella mia carriera, allenare il cervello ad essere sempre preparato ad ottenere il massimo da ogni circostanza è stato sicuramente un beneficio per la mia professione."

Per essere pronti all'inaspettato, Lemmer suggerisce di non perdere mai di vista i fondamenti.

“Il più grande consiglio che posso dare sembrerà strano. Rallenta e concentrati sulle tue basi. Mi sono sentito offeso quando non sono riuscito ad eseguire le cose che faccio ogni singolo giorno della mia vita, dimenticare di tostare un panino o tagliare male con il coltello", dice Lemmer.

“Queste sono cose che mi sono lasciato sfuggire preso dalla fretta non pensando in termini di conoscenza fondamentale. Quando decidi di competere, devi capire che se ci sei, che sai come cucinare. Concentrati su questo e mostra le tue abilità come chef. Non dimenticare ciò che già sai: tagliare gli angoli non è la risposta. Un altro grande consiglio è di non usare nessuna attrezzatura con cui non si ha familiarità. Questo può portare via secondi preziosi, e in cucina ogni secondo conta! ”

"Lascia che la pressione ti aiuti."

Chris Royster, Executive Chef e Partner del Flagstaff House Restaurant di Boulder, in Colorado, è apparso in due episodi di "Chopped", vincendone uno. Ha anche partecipato regolarmente a competizioni culinarie locali per anni al fine di affinare le sue abilità e capacità di pensare in piedi.

Anche se avvertirai molta pressione durante le competizioni, Royster crede che per lavorare la meglio, devi usare la scarica di adrenalina a tuo vantaggio.

“Lascia che la pressione ti aiuti. Qualcosa che vedo nei giovani cuochi così spesso è l'incapacità di usare lo stress come motivatore. Il mio mentore mi diceva sempre che lo stress è uno dei più potenti motivatori se incanalato e utilizzato correttamente. Lo trasmetto ai cuochi che si allenano sotto di me: mantieni la concentrazione, non importa quanto sia arduo il compito. Una volta persa la concentrazione, è quasi impossibile riprendere il controllo ", afferma. “Ho imparato a canalizzare con successo il mio stress e la pressione che ne deriva. Mi spinge a stare meglio."

“Ad esempio, nel mio primo episodio di 'Chopped', stavo letteralmente tremando prima di iniziare. Ma nel momento in cui abbiamo sentito "COMINCIATE!", ho ignorato la paura, incanalato quell'adrenalina, e mi sono autoalimentato con pressione concentrandomi su un unica cosa: cucinare."

"Cucina quello che conosci."

Sepi Naficy, chef di Dallas che organizza dimostrazioni di cucina e feste nella sua comunità, ha vinto l'innovativo concorso di cucina multi-fase di HMSHost, "Channel Your Inner Chef", e nel 2016 e è tornato al concorso come mentore. La partecipazione al concorso le ha trasmesso un senso di fiducia nella sua cucina e l'ha aiutata a perseguire veramente la sua passione. E quando ha lavorato come mentore, ha detto al concorrente con cui ha lavorato - che ha vinto Channel Your Inner Chef quell'anno - di fare lo stesso.

"Sii te stesso e cucina con il cuore", dice Naficy. “Non cercare di realizzare qualcosa di nuovo e di tendenza. Basta cucinare ciò che cucineresti per una persona che ami. ”

"Concentrati sulla tecnica, non sugli ingredienti fantasiosi."

Quando Michael Feker, proprietario dei ristoranti IL MITO e Zesti di Milwaukee, ha deciso di partecipare alle competizioni, desiderava la possibilità di sfidare se stesso.

Dopo aver gareggiato in "Barbecue Brawl", "Guy's Grocery Games" e "Cutthroat Kitchen" della Food Network, una delle lezioni che ha imparato è usare saggiamente gli ingredienti.

“Scopri perché usi o cerchi determinati ingredienti. Ricorda che i tuoi giudici sono drogati di sapore proprio come te. Alimenta la loro dipendenza con sapori intensi usando tecniche di cottura ", afferma Feker. “Vedrai che un piatto con una lunga lista di ingredienti non ti farà necessariamente vincere la concorrenza. Tuttavia, un piatto sofisticato, ben eseguito e guidato dalla tecnica vincerà ogni volta. "