FoodClub | Logo

Alan Yau: "Il tempo della Guida Michelin volge al termine. Le raccomandazioni peer-to-peer sono il futuro"

La Guida Michelin "l'equivale a una corporazione di un influencer", afferma Alan Yau

Alan Yau: "Il tempo della Guida Michelin volge al termine. Le raccomandazioni peer-to-peer sono il futuro"

La Guida Michelin "è l'equivalente di una corporazione di influencer", afferma Alan Yau. Il rivoluzionario ristoratore dietro Wagamama e Hakkasan, ritiene che il tempo della Guida Michelin come principale guida ai ristoranti stia volgendo al termine, i consigli personali sono più preziosi.

Intervistato da Caterer Middle East dopo la sua apparizione alla Conferenza Tanween 2020 di Ithra sul panel Future Food, Yau ha affermato che la Guida Michelin "è diventata l'equivalente di una corporazione d'influencer".

Ha spiegato: “Non è necessariamente una cosa negativa, ma il viaggio del gusto globale è andato oltre le intuizioni aziendali generiche del cibo di alto livello. Le relazioni dirette sono diventate di fatto l'elemento fondamentale per scoprire dove e cosa mangiare, dove possono esserci revisioni dettagliate a 360 gradi, che sono molto più interpersonali e guidate dalla fiducia".

Dopo aver lasciato Wagamama nel 1997 e il gruppo Hakkasan nel 2008, Yau ha creato una serie di concetti ristorativi da allora e ha anche fondato la "piattaforma di aggregazione del gusto" Softchow nel 2017 - la sua risposta ai social network che "non ci si può fidare".

A Caterer Middle East ha dichiarato che il sistema di rating adottato di aziende come TripAdvisor ha troppi difetti per essere affidabile, dicendo: “Hanno gravi problemi di moderazione che si traducono in fake news e bolle. Le cose che salgono in cima crescono a causa del numero di follower e Mi piace: il successo basato sui numeri. Ciò porta anche al problema di chi si è consolidato prima, questo mette le persone che sono state prime o che hanno avuto un successo una tantum in una posizione migliore per continuare a ricevere attenzione in base al loro successo precedente piuttosto che alla qualità dei contenuti che producono ora. "

Invece, Softchow utilizza un algoritmo e incentivi finanziari per creare fiducia nel sistema, con l'obiettivo di garantire che i clienti non comprino o mangino mai in un posto che li delude. Ma Yau riconosce che non significa necessariamente la fine dei tradizionali sistemi di recensione dei ristoranti.

Ha detto: "Tuttavia, c'è ancora spazio per artisti del calibro della Guida Michelin, per paragonarlo alla famosa analogia della Repubblica di Platone, dove c'è ancora bisogno di una serie di educatori / leader benevoli per aiutare a guidare il viaggio in avanti".