FoodClub | Logo

Alfredo Iannaccone, lo chef irpino che ha eliminato lo zucchero industriale dai suoi dolci

Alfredo Iannaccone, lo chef irpino che ha eliminato lo zucchero industriale dai suoi dolci

Alfredo Iannaccone, lo chef irpino che ha eliminato lo zucchero industriale dai suoi dolci

Negli ultimi 12 mesi, nel suo Lab di Avellino, Iannaccone ha ideato la prima linea di polveri per la pasticceria.

L’obiettivo è bivalente: una concentrazione di sapore ad alta conservazione, per oltre sei mesi, capace di reidratare in pochi secondi, e soprattutto il recupero della frutta per creare vere e proprie essenze in polvere per sostituire lo zucchero industriale dannoso e poco salutare, senza perdere la dolcezza di un dessert.
Sono nate così “Fig” e “Custard”. “FIG”: è una polvere di fico bianco del Cilento, straordinaria eccellenza campana, essiccato secondo un metodo particolarissimo. La sua proprietà e il suo sapore consentono di sostituire totalmente lo zucchero nella frolla, nei pan di spagna, nelle conserve. Donando al prodotto oltre 100 calorie in meno ogni 100 gr. rispetto allo zucchero industriale. Sapore intenso di melassa e vaniglia: conservazione un anno. Senza conservanti.

“CUSTARD”: è una crema pasticciera in polvera. La sua peculiarità e che non ha amido. Non ha conservanti. Si rigenera con un pò di latte. Si conserva fino a un anno. Sapore purissimo. La rivoluzione per tutte le industrie e le pasticcerie, consente di avere una crema purissima come fresca in 60 secondi. Da una parte quindi la possibilità di avere per 12 mesi una crema fresca risparmiando tempo e avendo la possibilità di utilizzare il prodotto a larga scala senza nulla da invidiare a una crema fatta al momento.


Dall’altra una polvere dolce che può sostituire totalmente lo zucchero industriale, adatta quindi a diabetici ma anche a una linea di pasticceria più salutistica. Salute e sapore.