FoodClub | Logo

All'Osteria Francescana hanno una lista d'attesa lunga quanto la popolazione della città di Firenze

Massimo Bottura, il tristellato dell’Osteria Francescana a Modena, racconta della sua lista d’attesa composta da 332mila nomi al Bbwo in corso a New York

All'Osteria Francescana hanno una lista d'attesa lunga quanto la popolazione della città di Firenze

Massimo Bottura, il tristellato dell’Osteria Francescana a Modena, racconta della sua lista d’attesa composta da 332mila persone, e dei suoi vari e importanti progetti.

Bottura si svela al BBwo, il Barolo Barbaresco Wold Opening in corso a New York. “In osteria lavoriamo in 80 persone per servirne 30, ma ci sono 332mila persone in attesa di essere chiamate per mangiare da noi. In questo momento forse abbiamo il menu più importante della nostra storia. Un ritorno alla tradizione e al mangiare semplice? Credo che ci sia sempre stato. Vi parlo del mio menu, “Il viaggio lungo il Po”, ispirato a Mario Soldati e alle Teche Rai. Lui spiegava agli italiani il valore del Po. Lo faccio anche io, con i ricordi. La parte croccante della lasagna mi riporta indietro alla mia giovinezza. Alta gastronomia è alta gastronomia, ma lo sguardo a un certo tipo di cucina più semplice c’è sempre stato e ci sarà sempre”.

Per il resto dell'intervista leggete l'articolo.