FoodClub | Logo

Cibo a domicilio, Vincenzo De Luca pronto a dare l'ok

Vincenzo De Luca è pronto a dare l'ok al cibo d'asporto, consentendo la delivery già dala prossima settimana

Cibo a domicilio, Vincenzo De Luca pronto a dare l'ok

Il Governatore della Campania starebbe valutando la possibilità di interrompere l'embargo al cibo d'asporto nell'unica regione italiana (e da quanto ne sappiamo al mondo) in cui non è possibile effettuare la delivery, già dalla prossima settimana.

.“Nessun anticipo e nessuna accelerazione prima del 4 maggio. Sempre che, è ovvio, rimanga, quella la data per iniziare la sospirata Fase 2. Come immagina il governo. Per ora invece la Regione si prende queste due settimane per stabilire come e con quali precauzioni iniziare a lavorare dopo quella data. L’unica anticipazione, se pure di anticipazione si può parlare, riguarda le consegne di pizze e piatti pronti a domicilio. Fine dell’embargo tutto campano già dalla prossima settimana”.

“Il governatore, dopo giorni di pressing, si sarebbe ormai convinto a dare il via libera dopo lo stop durato oltre un mese solo in questa regione. Un modo anche per abbassare la tensione e dare un messaggio positivo ai campani. E se sinora non l’ha fatto, dicono a Santa Lucia, è solo per non far passare l’idea che l’epidemia sia ormai archiviata e perché si sta ragionando sulle precauzioni da  adottare non solo nelle cucine e nei laboratori ma anche per le consegne a domicilio”.

A quanto pare le diverse voci che si sono espresse a riguardo nelle ultime settimane favorevoli alla consegna di cibo d'asporto a domiclio, invitando le istituzioni a trovare una soluzione che consentisse alle attività ristorative campane di avere almeno un modo per provare a sostenersi economicamente durante questo lungo stop hanno sortito l'effetto sperato.