FoodClub | Logo

Ciro Casale: "Perché chi perde denaro non dovrebbe lamentarsene? Non se li è forse guadagnati con il proprio sudore? Guardate in casa vostra.

Lo sfogo di Ciro Casale, pizzaiolo e patron della Pizzeria di Pulcinella: "Guardate in casa vostra e non giudicateci"

Ciro Casale: "Perché chi perde denaro non dovrebbe lamentarsene? Non se li è forse guadagnati con il proprio sudore? Guardate in casa vostra.

In queste ore sui social è partita una vera e propria caccia all'uomo, una guerra sociale tra dipendenti, lavoratori e rappresentanti di categorie tutti pronti a giudicare il collega più ricco, più famoso come se un imprenditore non fosse padrone del proprio denaro.

Ciro Casale patron della Pizzeria di Pulcinella a Baiano, esprime tutta la sua amarezza su quanto sta accadendo, ecco il suo pensiero:

Sono stato lavoratore dipendente per circa 15 anni e da circa 10 anni lavoro in proprio, ho due pizzerie ferme ai box, pronte a ripartire, attività che lavorano e vanno più che bene.

Detto questo vorrei rispondere a tutti i mastri contabili del settore:

Se prima della chiusura avessi diretto tutti i miei risparmi su un investimento che poi per forza di cose è rimasto fermo, perché non avrei diritto per lamentarmi?

Probabilmente rispondereste che non potevate sapere e allora mi domando, di cosa vogliamo discutere se non sai?

Questo è uno dei tanti esempi di cui potrei scrivere all'infinito, mi rivolgo ai tanti leoni da tastiera che attaccano gratuitamente e quotidianamente gli imprenditori che si lamentano giustamente della situazione attuale e che per alcuni vorrà dire non riaprire mai più.

Questa epidemia ha colpito tutti, e tutti hanno diritto a proteggere ciò che è stato frutto di tanti sacrifici, invece pare che siccome uno abbia accumulato per diritto debba perdere senza che gli bruci, c'è chi attacca volontariamente i propri colleghi che hanno la colpa di essere più famosi.

Quindi è una colpa essere famosi? Non è forse il frutto del lavoro che li ha portati a essere riconosciuti? E poi vorrei rivolgere un pensiero anche ai tanti buonisti, io vi conosco, so quando avete alterato il risultato di una gara, so quando speculate su una festa della pizza in piazza, so quando vi fa comodo avere lavoratori in nero perché tra loro avete chi percepisce il reddito di cittadinanza.

E poi ai tanti che parlano e sparlano come se fossero dei fenomeni, se non era per i fondi "Restoalsud" manco avreste aperto la vostra pizzeria. Detto ciò, mi dissocio da tutti i commenti e le critiche rivolte verso qualunque imprenditore che si lamenta e invito i leoni da tastiera a guardare in casa loro.