FoodClub | Logo

CoronaVirus: Dopo il decreto, "assalto ai forni", ah no, ai supermercati.

CoronaVirus: Dopo il decreto, "assalto ai forni", ah no, ai supermercati.

CoronaVirus: Dopo il decreto, "assalto ai forni", ah no, ai supermercati.

Nonostante le istituzioni assicurano che i negozi e le attività commerciali atti alla distribuzione di generi alimentari saranno normalmente approvvigionati, all'annuncio del nuovo decreto sul Coronavirus da parte del premier Conte a reti unificate, che equipara tutta l’Italia alle ex zone rosse della Lombardia e alle 14 province con limitazioni più forti, scatta ugualmente il panico.

La paura di portarsi a casa il virus non ha fermato migliaia di persone, che si sono ammucchiate in fila ai supermercati ( senza alcun tipo di precauzione), fino a tarda serata approfittando dell'apertura oltre orario di molti esercizi commerciali.

Ripeto, lo stato italiano assicura che i generi alimentari saranno normalmente disponibili.

Lo stato italiano assicura che i generi alimentari saranno normalmente disponibili.

Lo stato italiano assicura che i generi alimentari saranno normalmente disponibili.

Lo stato italiano assicura che i generi alimentari saranno normalmente disponibili.

Lo stato italiano assicura che i generi alimentari saranno normalmente disponibili.

Lo stato italiano assicura che i generi alimentari saranno normalmente disponibili.

Chiaro? Probabilmente no.

Dobbiamo essere tutti più responsabili, per la nostra e per la salute pubblica e questo genere di atteggiamento mi rattrista moltissimo, quanti insieme a latte, pasta e olio ieri si sono portati a casa anche un pezzettino di Virus?