FoodClub | Logo

Eventi: Taranto con EGO Festival capitale italiana dell’enogastronomia

Taranto con EGO Festival capitale italiana dell’enogastronomia una tre giorni di formazione col meglio della ristorazione italiana

Eventi: Taranto con EGO Festival capitale italiana dell’enogastronomia

Tre giorni di formazione col meglio della ristorazione italiana.

E la città dei due mari lavora per la candidatura come Capitale della cultura 2021

(16-18 febbraio 2020 – Castello Aragonese Taranto)

Nel 2020, per il terzo anno consecutivo, in Puglia torna EGO Festival, la kermesse

dedicata alla formazione nel mondo della ristorazione.

Per la prima volta protagonista sarà la città di Taranto che per tre giorni, dal 16 al

18 febbraio, diventerà il centro del mondo della ristorazione e dell’accoglienza, con

un appuntamento che ha l’ambizione di proporre ad addetti ai lavori e appassionati

del settore approfondimenti formativi e spunti creativi.

Il contenitore in cui si svilupperà il progetto è il Castello Aragonese, simbolo di un

passato ambizioso in cui oggi, grazie al grande lavoro della Marina Militare e del

Comune di Taranto, si salvaguarda un passato importante e si è creato un dinamico

contenitore culturale.

Il tema intorno al quale si concentrerà la III edizione di Ego Festival è il Futuro; un

tema che verrà declinato nelle arti più nobili: design, musica, teatro, produzioni

agroalimentari e cucina.

È prevista la partecipazione di una settantina di ospiti tra cuochi stellati e non,

pastry chef, fornai, pizzaioli, maitre stellati, bartender, musicisti, attori, sportivi di

caratura nazionale.

Il format come nella precedente edizione prevede due momenti: uno spazio

espositivo dedicato alle bollicine italiane e agli champagne e i seminari formativi. In

tre sale nel Castello Aragonese, infatti, si alterneranno gli ospiti selezionati per

tenere le loro lezioni con un taglio dinamico e innovativo.

Grande attesa anche per l’esclusivo galà dinner in occasione del quale cinque cuochi

stellati cucineranno nelle suggestive sale del Museo Archeologico di Taranto.

E così la città dei Due Mari inizia a costruire anche attraverso questo festival la

strada per la candidatura come Capitale della Cultura 2021.