FoodClub | Logo

Firenze, addio a chef Eliseo Guidetti

All'età di 91 anni si è spento Eliseo Guidetti, il decano degli chef fiorentini

Firenze, addio a chef Eliseo Guidetti

Cucinò per Totò, per la famiglia Kennedy, per il re Gustavo di Svezia, ed ebbe l'opportunità di inaugurare le prime sfilate di moda nella città di Firenze. All'età di 91 anni si è spento lo chef Eliseo Guidetti, il decano e fondatore dell'Associazione Cuochi Fiorentini.

Rispettato dall'intera categoria, iniziò la sua carriera dietro ai fornelli nel 1949, al Grand Hotel di Firenze, al fianco di chef come Renato Ramponi e Giovanni Gallina, con i quali istituì l'associazione e da allora in poi fu il coordinatore di dei cuochi di tutte le province toscane fino a costituire l'Unione Cuochi Regionale Toscana.

"Ricordo la mamma del presidente Kennedy che da vera americana gustava con piacere i taglierini al prosciutto, piatto tuttora nel menù ufficiale dell’Harry’s Bar, sorseggiando whisky” , luogo della sua successiva esperienza dopo gli inizi al Grand Hotel.

Massimiliano Catizzone, attuale presidente dell'Associazione Cuochi Fiorentini, lascia un ultimo ricordo. "Sono profondamente addolorato a nome di tutti i soci per la perdita del nostro amato presidente onorario: l'umanità e la sua tenerezza, insieme a tutto ciò che ha fatto negli anni, rimarrà indelebile a tutte quelle persone che hanno avuto la fortuna di poterlo conoscere. A sua figlia Giusi e ai suoi familiari vanno le più sentite condoglianze da parte di tutta l'associazione, sapendo che Eliseo continuerà a seguirci tra le stelle."