FoodClub | Logo

Il passo indietro di una stella Michelin. Chef Lele Usai simbolo di umiltà.

Lo Chef Lele Usai de "Il Tino" di Fiumicino racconta il suo percorso da stagista presso Le Petit Nice.

Il passo indietro di una stella Michelin. Chef Lele Usai simbolo di umiltà.

Lele Usai, Chef di Il Tino e di 4112 - QuarantunoDodici di Fiumicino, racconta la sua esperienza da stagista presso Le Petit Nice di Marsiglia, alla corte di Gérald Passédat.

In epoca di Chef superstar altezzosi, glaciali e inarrivabili, il passo indietro del cuoco di Ostia Lido è un esempio di umiltà totale.

“Lo scorso anno ho fatto uno stage da Gérald Passédat nel suo ristorante Le Petit Nice a Marsiglia: è stata premiata la mia audacia di mandargli una mail con la richiesta di ospitarmi nella sua cucina”, cosa che diversi colleghi gli avevano sconsigliato per non rimanere deluso, invece lui ha tentato e ha vinto. Al suo arrivo è stato messo in linea dalla sous chef, presto stupita dalla dimestichezza che aveva con i coltelli e le pratiche di cucina, finché cercando su Internet con gli altri ragazzi della brigata ha capito che non fosse proprio uno stagista alle prime armi. “Mi sono messo a disposizione come uno stagista, in questo modo ho avuto la possibilità di mettermi alla prova con una situazione lavorativa di livello molto più alto, che mi ha dato tanto anche in solidità mentale”.

Per conoscere l'intera esperienza dello Chef leggete l'articolo.