FoodClub | Logo

Lecce, trovato senza vita lo chef Tonio Piceci

Lo chef salentino aveva 74 anni e viveva da solo. A ucciderlo potrebbe essere stato un infarto

Lecce, trovato senza vita lo chef Tonio Piceci

Si è spento all'età di 74 anni lo chef Tonio Piceci, nome di spicco del mondo della ristorazione salentina. Punto di riferimento assoluto con i suoi ristoranti Barbablù, nel corso degli anni Novanta, e in seguito al Picton, che gli permise di portare una ventata di aria nuova, puntando molto sui concetti di tradizione rivisitata e di chilometro zero.

"Ma il vento del nuovo non soffiava soltanto nel suo ristorante. Antonio Piceci ha firmato centinaia di articoli, compresi quelli di una rubrica che Quotidiano gli affidò a metà degli anni Novanta, e dei libri che sono rimasti importanti punti di riferimento per chi voglia di conoscere i segreti della cucina salentina. Ha pubblicato Oltre le orecchiette, libro condito con aneddoti e proverbi salentini; Salentinbocca e Salento sapori e profumi, tutti con Del Grifo.
A ucciderlo potrebbe essere stato un infarto, ma a fare chiarezza sulla morte, che secondo i medici risale a diversi giorni fa, sarà l'autopsia disposta dal magistrato.
A dare l'allarme sono stati i familiari, che dopo le ripetute chiamate hanno allertato il 113. Davanti casa si sono presentate una volante e un'ambulanza del 118, ma l'uomo non ha aperto. Sono quindi intervenuti i vigili del fuoco, che hanno forzato la serratura e aperto la porta. Tonio Piceci era in casa, privo di vita."