FoodClub | Logo

Leemann VS Redzepi, Lido Vannucchi: "Perché l'arte può fare scandalo, il cinema anche, la letteratura pure, ma non la cucina ?"

Lido Vannucchi esprime la sua opinione riguardo il tema sollevato nella lettera scritta da Pietro Leemann chef del Joia a Renè Redzepi chef e patron del Noma 2.0 a Copenhagen.

Leemann VS Redzepi, Lido Vannucchi: "Perché l'arte può fare scandalo, il cinema anche, la letteratura pure, ma non la cucina ?"

Lido Vannucchi esprime la sua opinione riguardo il tema sollevato nella lettera scritta da Pietro Leemann chef del Joia, il primo ristorante vegetariano stellato in Europa, a Renè Redzepi chef e patron del Noma 2.0 a Copenhagen.

Pietro Leemann chiede al collega, e gira di conseguenza la questione a tutti noi mostrando il contenuto di questa missiva al pubblico, se per caso la voglia di stupire a tutti i costi dello chef danese, non sia un pò troppo sopra le righe e poco rispettosa verso gli animali.

Ecco il post di Lido:

Ma vogliamo veramente un "cervello fritto ? "
(Domanda provocatoria)
E' una domanda, una semplice domanda.
Perché l'arte può fare scandalo, il cinema anche, la letteratura pure, ma non la cucina ?
Ad un piatto possiamo chiedere tutto, ma non la denuncia, non lo scandalo, perché ?
O invece lo possiamo chiedere ?
Proprio perché il mangiare e' un gesto intimo, perché e' un qualcosa di cui ci sfamiamo, forse possiamo anche chiedergli di farci riflettere o scandalizzare.
Tratto dal piatto del Noma " cervello fritto"