FoodClub | Logo

Lo chef Carlo Cracco volontario in cucina per gli operai di Milano

L'alta cucina di Carlo Cracco al servizio della lotta al Coronavirus.

Lo chef Carlo Cracco volontario in cucina per gli operai di Milano

In questo clima d'emergenza ognuno è chiamato a fare la propria parte. La Lombardia messa in ginocchio dall'enorme diffusione del COVID-19, sta ricevendo aiuti da tutto il paese, sia con donazioni che con maestranze e capitale umano pronto a far fronte alle difficoltà epidemiche.

Gli operai che stanno lavorando alla costruzione di un nuovo reparto di terapia intensiva all'ospedale da campo della Fiera di Milano hanno accolto l'aiuto e l'alta cucina dello chef Carlo Cracco, il quale ha deciso di mettere in campo le sue competenze per preparare loro il pranzo.

"Ai 70 operai impiegati in questa importante impresa, lo chef e il suo staff hanno preparato un risotto e una frittata di verdure, servito nella pausa pranzo per dare forza e coraggio ai lavoratori che si stanno impegnando per garantire posti letto in più a tutti coloro che ne avranno bisogno."