FoodClub | Logo

Negli U.S.A., secondo il sito di prenotazione YELP, il 53% dei ristoranti non riaprirà dopo questa crisi.

Secondo YELP, il 53% dei ristoranti statunitensi non riaprirà dopo la crisi.

Negli U.S.A., secondo il sito di prenotazione YELP, il 53% dei ristoranti  non riaprirà dopo questa crisi.

Questo fine settimana il sito di prenotazione online Yelp ha pubblicato un rapporto sull'impatto economico, che descrive in dettaglio i cambiamenti economici che interessano iristoranti, i negozi e molte aziende che hanno affrontato la pandemia di Covid-19 a cui sono stati aggiunti gli eventi Black Lives Matter.

Questa è una prospettiva disastrosa che si riversa nel settore della ristorazione, secondo Yelp, il 53% dei ristoranti, chiusi dal 1 ° marzo, non riapriranno. Dei 23.981 ristoranti che utilizzano Yelp, il 47% è menzionato come temporaneamente chiuso (quindi riapriranno). Il rapporto mostra anche che i clienti sono impazienti di mangiare nei ristoranti, ma all'esterno, le autorità stanno incoraggiando la riapertura dei ristoranti nonostante l'aumento dei casi di Covid-19.

Purtroppo non sorprende che il 53% dei ristoranti affiliati a Yelp abbia chiuso definitivamente, spiega un intenditore delle attività di ristorazione, poiché i proprietari non hanno concesso la cancellazione degli affitti (che sono generalmente molto alti negli Stati Uniti), il prelievo non è stato sufficiente per coprire tutti i costi operativi o i debiti. È attesa una seconda ondata di chiusura permanente, poiché l'epidemia è tutt'altro che finita in tutto il territorio, specialmente in Texas e California, dove una seconda ondata sta colpendo duramente la popolazione.