FoodClub | Logo

Psicosi di massa o paura fondata? A Milano chiude un ristorante cinese a causa del Coronavirus

Il ristorante cinese Wheat di Milano chiude a causa della paura del contagio per il Coronavirus.

Psicosi di massa o paura fondata? A Milano chiude un ristorante cinese a causa del Coronavirus

Era nell'aria, è proprio il caso di dirlo, che la psicosi di massa cominciasse a far saltare qualche attività ristorativa cinese. È successo al Ristorante Wheat di Milano, nei pressi di piazzale Loreto.

La comunità asiatica è fortemente radicata da anni nel capoluogo meneghino. Via Paolo Sarpi è un esempio di laboratorio sociale multietnico, e una delle più integrate "Chinatown" d'Europa, ma purtroppo, come spesso accade, la mancanza di informazione o addirittura la diffusione di fake news, non fa altro che aumentare la psicosi di massa.

"Dopo una lunga e dolorosa riflessione sul quello che sta succedendo nel mondo e sopratutto in Italia. Con grande rammarico vi devo comunicare che abbiamo preso la decisione di chiudere per un po’ e sperare che le fake news finiscano. Alla fine siamo un ristorante che usa materia prima prevalentemente proveniente dall’Italia al massimo dall’Europa tutto quanto tracciabile in quanto vogliamo offrire la freschezza nei nostri piatti e sicuramente ordinarlo dalla Cina la verdura o il pesce o la carne ci conviene assai meno di prenderlo al supermercato dietro casa." , così dichiara il titolare sulla pagina Facebook del ristorante.

Per il resto della dichiarazione leggete l'articolo completo.