FoodClub | Logo

Reale di Niko Romito celebra il 20° anniversario con uno speciale menu "a basso costo".

Il ristorante Reale riaprirà dal 2 luglio, festeggiando i 20 anni di attività, con un nuovo speciale menu.

Reale di Niko Romito celebra il 20° anniversario con uno speciale menu "a basso costo".

Reale, il ristorante di Niko e Cristiana Romito a Castel di Sangro, riaprirà il 2 luglio dopo il blocco a causa della pandemia di Covid-19, e sarà una riapertura speciale perché coinciderà con il 20° anniversario da quando hanno assunto la direzione del ristorante dopo la morte del padre.

Solo per il mese di luglio, Cristiana e Niko proporranno un menu unico che sarà esclusivo e non verrà mai più ripetuto. “Il 2020 non è un anno normale per noi non solo per la pandemia, ma anche perché sono passati 20 anni da quando io e Cristiana abbiamo assunto il ristorante e aperto Reale. Questi ultimi mesi ci hanno permesso di riflettere sui nostri percorsi gastronomici e imprenditoriali. Ci ha dato il tempo di tornare alle motivazioni fondamentali del perché abbiamo intrapreso questa strada e di come è nata la nostra passione per questo lavoro. Viaggiare indietro nel tempo ha riportato idee, scelte, esperimenti e ricerche. Con questa riflessione abbiamo deciso di ricominciare indietro nel tempo e offrire un menu a coloro che amano la nostra cucina e allo stesso tempo a molti giovani che potrebbero essere appassionati di cibo ma che potrebbero non essere sempre in grado di permettersi di andare in ristoranti d'alta cucina", ha affermato lo chef.

L'intenzione è quella di offrire a molti ospiti la possibilità di scoprire come si è evoluto il processo di pensiero con un menu che non si ripeterà mai e un modo per crearne uno nuovo che guarderà al futuro. Dal 2 luglio al 2 agosto, per 150 euro, gli ospiti potranno avere un menu di 15 portate che comprende i piatti più significativi e le ricerche che lo chef Romito ha realizzato dal 2000 ad oggi.

Partirà dai ravioli con la ricotta di pecora (2004), un grande classico dalle montagne abruzzesi al pancotto del 2004, che è un piatto che rappresenta l'evoluzione di Niko come chef. Ci saranno l'assoluto di carote, parmigiano e zafferano del 2009, il pane del 2011 e anche il piatto di piccione con pistacchio, tra gli altri.

Il menu di 20 anni riflette anche l'importanza di mostrare i prodotti della regione che sono parte integrante dell'esperienza Reale. Dal 3 agosto, Niko si concentrerà sul futuro. Niko creerà nuovi piatti che definiranno il futuro del ristorante.

Cristiana Romito ha detto che questo momento è stato unico. “Oggi il lusso consiste nell'essere sicuri di dove ti trovi. Oggi, più che mai, questa è diventata una necessità primaria. Vogliamo che i nostri ospiti si sentano i benvenuti in un modo elegante ma anche caldo e accogliente."

Il nuovo menu approfondirà la filosofia dello chef di rimozione di tutti i fronzoli da un piatto. “Continuerà a seguire la filosofia di concentrarsi sull'essenziale, pulire tutto e concentrarsi sul miglior gusto possibile di un ingrediente. Una cucina che è molto minimalista nel piatto ma con sapori enormi in ogni boccone. Per raggiungere questo obiettivo c'è molta tecnica e innovazione."