FoodClub | Logo

Sorbillo non riapre: "Buon lavoro a tutti"

Il pizzaiolo comunica attraverso i suoi canali social la decisione in merito alle nuove disposizioni regionali

Sorbillo non riapre: "Buon lavoro a tutti"

"Sanificherò i locali ma non andrò di corsa", così Gino Sorbillo si adegua all'ordinanza regionale, ma non riaprirà il prossimo lunedì.

“Trovo l’ordinanza un primo segnale di normalità. Mi sono confrontato e continuo a confrontarmi con amici seri della ristorazione, portiamo avanti un pensiero ragionato preciso e sicuro. Non sono mancate le polemiche ma sono sicuro che questa prima apertura ci sarà d’aiuto. Adesso ritornerò nei miei locali, dove sistemerò e sanificherò tutto, ma non andrò di corsa. Se tutto va bene, apriremo “Zia Esterina”, che già si occupa di consegne a domicilio, verso la fine della prossima settimana. La sede storica di via Tribunali non aprirà ancora", commenta così ai microfoni di Tele Club Italia e aggiunge"Napoli ha voglia di normalità come del resto di tutti. Noi abbiamo dimostrato di essere seri in Campania, nonostante qualche caso. Dopo due mesi di chiusura totale le preoccupazioni degli imprenditori ci sono state. I rischi sono alti, potremmo anche chiudere, ma l’ordinanza del presidente De Luca è stato un segnale per noi. Se ho qualcosa da chiedere a De Luca? Nulla, al massimo gli chiedo di monitorare le varie categorie” .

E poi direttamente dai suoi profili social augura buon lavoro a tutti coloro che riapriranno già dal prossimo inizio settimana:

"Buon lavoro a tutti coloro che ricominceranno a lavorare con il delivery del cibo in Campania dal 27 aprile, noi per ora non lo effettueremo, non riapriremo, ci sistemeremo e ci confronteremo per valutare le altre problematiche da segnalare sempre e solo per il bene di TUTTE le attività di ristoro..."