FoodClub | Logo

S.Pellegrino annuncia i giurati per la finale globale del concorso Young Chef 2020

Ecco la lista dei "sette" che giudicheranno i 12 finalisti del S.Pellegrino Young Chef

S.Pellegrino annuncia i giurati per la finale globale del concorso Young Chef 2020

Ecco la lista dei "sette" che giudicheranno i 12 finalisti del S.Pellegrino Young Chef

I "sette saggi" sono:

  1. Mauro Colagreco chef del ristorante tre stelle Michelin Mirazur a Menton, in Francia . Lavora per fornire la massima qualità utilizzando ingredienti locali, affermando; "Come chef, siamo obbligati a concentrarci sulla sostenibilità e sul futuro del nostro pianeta".
  2. Andreas Caminada, chef e imprenditore svizzero che detiene tre stelle Michelin nel suo ristorante Schloss Schauenstein. La sua filosofia è quella di rimanere fedele alle sue radici, utilizzando solo ingredienti di stagione provenienti dai terreni circostanti al castello o da produttori locali selezionati con cura.
  3. Clare Smyth , la prima chef britannica femminile a detenere e conservare tre stelle Michelin. Gli ingredienti che usa per la sua cucina britannica sono selezionati dopo una lunga ricerca tra agricoltori locali e artigiani indipendenti e hanno un forte aspetto etico e sostenibile.
  4. Pim Techamuanvivit , è lo chef esecutivo di Nahm a Bangkok (una stella Michelin dal 2017), e lo chef / proprietario Kin Khao (una stella Michelin dal 2015) e il Nari di recente apertura a San Francisco . Impegnata nella sostenibilità e nella prevenzione degli sprechi alimentari, sostiene il futuro del cibo tailandese lavorando a stretto contatto con produttori artigianali locali, pescatori e agricoltori per procurarsi ingredienti impeccabili per le sue cucine.
  5. Enrico Bartolini è attualmente lo chef italiano più stellato. Nel 2019 il suo ristorante, Enrico Bartolini - Mudec, ha ricevuto tre stelle Michelin, segnando il ritorno di un ristorante a tre stelle a Milano , dopo oltre 25 anni. La sua filosofia è quella di essere un classico contemporaneo, fondendo la tradizione con l'innovazione e la sperimentazione senza fine, per creare nuovi sapori ricchi di ricordi.
  6. Manoella Buffara , chef brasiliana che ha studiato in Italia . Il suo ristorante Manu è stato nominato "One to Watch" dai 50 migliori dell'America Latina nel 2018 e per promuovere la sostenibilità ha creato un modello in cui la protezione della natura è un compito di tutti, usando i giardini urbani per riunire le comunità condividendo le colture.
  7. Gavin Kaysen ,  proprietario dello  Spoon and Stable  Restaurant di Minneapolis , è un talentuoso chef americano e un imprenditore visionario. Credendo che il tutoraggio sia ancora molto rilevante nella professione gastronomica, Kaysen è fortemente impegnata nell'aiutare la prossima generazione di giovani chef a perfezionare le proprie abilità in cucina. È uno dei mentori fondatori della Fondazione senza scopo di lucro Ment'or BKB (precedentemente Fondazione Bocuse d'Or USA) e ha partecipato all'evento S.Pellegrino Young Chef 2018, guidando il candidato vincitore per ilteam USA .

I giurati giudicheranno i finalisti in base a tre attributi chiave - capacità tecniche, creatività e convinzione personale - nonché al potenziale dei candidati di creare un cambiamento positivo nella società attraverso il cibo. Lo chef che mostrerà questi attributi con maggior successo verrà incoronato S.Pellegrino Young Chef 2020.