FoodClub | Logo

Trova chiodo nella pizza, non paga il conto ma le registrazioni la incastrano: Lo ha messo lei

E' accaduto ieri al Vomero, alla Pizzeria Gorizia 1916. Cliente trova chiodo nella pizza, ma poi le registrazioni..

Trova chiodo nella pizza, non paga il conto ma le registrazioni la incastrano: Lo ha messo lei

Vomero - A raccontare l'accaduto è Salvatore Antonio Grasso, titolare della pizzeria centenaria Gorizia 1916, cliente si lamenta di aver trovato un chiodo nella pizza, dopo averlo esposto al personale, si scusano offrendogli la cena: Le registrazioni però riveleranno il malfatto, il chiodo è stato preso dalla borsetta. Questo il racconto di Salvatore:

"C’è un nuovo reato, lo scrocco preterintenzionale!
Lunedì sera nel pieno del lavoro, sento una signora urlare in sala contro un mio cameriere con accuse e rimproveri, lascio tutto quanto stavo facendo per provare a capire e calmare. Spalleggiata dal marito ha continuato la sua sceneggiata, accusandoci di tentato omicidio per aver trovato un piccolo chiodo nella pizza, che solo per mera fortuna non aveva ingerito.

La coppia, nella loro offensiva, minacciano di chiamare ASL ,ambulanza e Carabinieri perché, per il solo nervosismo, già cominciava a sentirsi male.
Ho capito subito che era una sceneggiata ma, per evitare ulteriori ritardi nel servizio, ho cercato di calmarla porgendo le mie scuse ed offrendo la cena."

Continua Salvatore: " A fine servizio siamo andati a rivedere la registrazione del video, dove chiaramente, si vede la signora prendere qualcosa dalla borsa, metterla nel piatto, riposare la borsa e chiamare in modo alterato il cameriere.
Grazie al Covid abbiamo la registrazione delle generalità che passerò al mio legale per una formale denuncia ed una richiesta di risarcimento.
Non otterrò niente ma, almeno, mi leverò la soddisfazione di non farli dormire per qualche notte."

Insomma, se questi sono i tempi, oltre il termoscanner, converrà avere un metal detector all'ingresso in pizzeria.