FoodClub | Logo

Pozzuoli (Na) Pizzeria Peperina. Tra un goal e l'altro c'è la pizza di Ernesto Iorio

Pizzeria Peperina, una buona pizzeria nascosta in un piccolo centro sportivo

Pozzuoli (Na) Pizzeria Peperina. Tra un goal e l'altro c'è la pizza di Ernesto Iorio
Peperina Pizzeria
Pozzuoli - Terza Traversa Pisciarelli 37/B Tel. 081.7621231 - 3358305178
Facebook
Aperto la sera - Chiuso mai
Sui 10 euro

Vi anticipo che qui la pizza è buona, ma che se decidete di seguire il consiglio, mettete da parte il navigatore di Google. Vi porta altrove. E allora dalla Tangenziale uscite ad Agnano e imboccate Via Pisciarelli. Seguitela per un mezzo km, dopo di che chiedete mano mano del centro sportivo e dei campi di calcetto Pianete Verde. Imboccate la traversa e salite fin su. C'è un parcheggio ampio e comodo con il guardiano e una vista sulla Solfatara. Se siete attrezzati fate pure un allenamento pre-cena altrimenti desistete e sedetevi al tavolo.

Ambiente spartano, ma, tranquilli, accoglienza e servizio amorevolissimi.

Pozzuoli (Na) Pizzeria Peperina. Tra un goal e l'altro c'è la pizza di Ernesto Iorio

Peperina gli interni

Pozzuoli (Na) Pizzeria Peperina. Tra un goal e l'altro c'è la pizza di Ernesto Iorio

Peperina gli interni

Tante pizze in carta, ma puntate sulle classiche. Qualche birra e qualche bottiglia di vino.

Al bancone, nascosto alla vista come il forno, c'è Ernesto Iorio. Nome e cognome vi fanno capire che appartiene a una famiglia storica di pizzaioli napoletani, È il nipote di Teresa, tanto per capirci. Sta qui da alcuni anni e ha portato con sé l'arte familiare. Ma attenzione, ci ha messo del suo, molto del suo.

Innanzitutto non ha la spocchia. Il mestiere lo conosce veramente, non ha imparato sui tutorial di Youtube, né ai corsi pezzotti, ma appresso agli zii, mettendo mani in pasta e dito all'aria.

Detto questo, il suo impasto nasce da un mix di semplici farine tipo 0 e 00, è un diretto che lievita e matura entro le 36 ore anche con un po' di temperatura controllata. Le materie prime sono buone, ma non griffate. Non troverete, perciò, le medaglie e i galloni sulla giacca o sul berretto, che invece è la classica coppola a a bustina d'una volta. Il forno è a legna.

Ecco gli assaggi: Marinara, Margherita, Margherita con bufala e Calzone ripieno di scarola e provola.

Pozzuoli (Na) Pizzeria Peperina. Tra un goal e l'altro c'è la pizza di Ernesto Iorio

Peperina la Marinara

Pozzuoli (Na) Pizzeria Peperina. Tra un goal e l'altro c'è la pizza di Ernesto Iorio

Peperina la Margherita

Pozzuoli (Na) Pizzeria Peperina. Tra un goal e l'altro c'è la pizza di Ernesto Iorio

Peperina la Margherita con Bufala

Pozzuoli (Na) Pizzeria Peperina. Tra un goal e l'altro c'è la pizza di Ernesto Iorio

Peperina il Ripieno di scarola e provola

Pozzuoli (Na) Pizzeria Peperina. Tra un goal e l'altro c'è la pizza di Ernesto Iorio

Peperina il Ripieno di scarola e provola

Sorprende la leggerezza dell'impasto e la buona, anzi più che buona, cottura.

Una leggera millimetrica crosticina avvia la masticazione che tende alla scioglievolezza.

Sapori e aromi che ti aspetti da una pizza napoletana classica.

Un bel punto in più al calzone con la scarola che non viene bucato prima del forno e quindi te lo ritrovi non collassato ma beante al taglio con il piacevole effluvio che fuoriesce. Ah, poi c'è il filo d'olio e la spolverata di cacio in superficie che fanno il resto.

Una birra Peroni, e vai come ai bei tempi.

Venite quassù, mangiate la pizza e conoscerete Ernesto Iorio.

È proprio un gran bravo pizzaijuolo.