FoodClub | Logo

The Best Chef Top 100 New Candidates: Ákos Sárköz

The Best Chef Top 100 New Candidates: Ákos Sárköz

The Best Chef Top 100 New Candidates: Ákos Sárköz

The Best Chef Top 100 New Candidates: Ákos Sárköz

Ha acquisito familiarità con la gastronomia in giovane età, sebbene in origine fosse un fotografo. Dopo essersi diplomato ad una scuola di cucina, si è unito allo chef Attila Bicsár presso il ristorante Alabárdos , dove ha conosciuto il meglio della gastronomia e della cucina raffinata . Come premio al concorso Tradizione ed Evoluzione, ha vinto un viaggio istruttivo ed ha acquisito esperienza professionale a Vila Joya, in Portogallo . Nel 2010 su richiesta di Zoltán Kalocsai e Tamás Horváth si è unito a loro per guidare la cucina del ristorante Borkonyha [2] e come chef del ristorante nel 2014 ha ricevuto il più prestigioso riconoscimento gastronomico: la stella Michelin. A dicembre 2018, è stato incaricato della gestione di Texture, di cui è anche comproprietario. Ha realizzato diverse copertine per la rivista di cucina ungherese . [3] [4]

Secondo la sua filosofia di cucina, la gastronomia e l'arte contemporanea sono più o meno la stessa forma di espressione, egli stesso dipinge, e nella sua presentazione riecheggia questa filosofia. [5] È già apparso in numerosi festival gastronomici stranieri, tra cui la cucina a Londra , Copenaghen e il festival gastronomico ceco Karlovsky. [6] Dal 2017 è testimonial Nespresso and Dining Guide.

Vignetta The Animismus
The Best Chef Top 100 New Candidates: Ákos Sárköz
The Best Chef Top 100 New Candidates: Ákos Sárköz
The Best Chef Top 100 New Candidates: Ákos Sárköz
The Best Chef Top 100 New Candidates: Ákos Sárköz