FoodClub | Logo

"Antica Passione" Da sogno nel cassetto al vasetto da sogno di Michele Gaglione.

I prodotti della Campania in confetture e conserve della società cooperativa sociale Antica Passione

"Antica Passione" Da sogno nel cassetto al vasetto da sogno di Michele Gaglione.

di Antonio Maiorano

Un’impietosa situazione lavorativa, dall’esito presumibilmente già scritto ancor prima delle trattative sindacali e del vano susseguirsi di tavoli tecnici; le promesse ritualmente disattese; un futuro dalle tinte scure, a tratti cupo, per l’uomo, il padre e il lavoratore dipendente di un’azienda del comparto conserviero campano, nota al mercato e ai consumatori per la trasformazione dell’oro rosso dell’agro nocerino sarnese.

Questa la premessa da cui origina e si svolge il progetto di impresa sociale di Michele Gaglione , giovane e coraggioso imprenditore acerrano. Con Salvatore, anche lui ex lavoratore della stessa azienda, rischiando la liquidazione e i risparmi personali, ha coraggiosamente scelto di restare nel comparto conserviero agro alimentare, la sua “acqua di coltura” ultraventennale, ma con un cambio radicale di prospettiva culturale, sociale, aziendale e sindacale. È così che viene al mondo la neonata società cooperativa sociale Antica Passione, la cui mission aziendale è dichiaratamente quella di “produrre conserve di pomodoro e trasformare ortaggi a residuo zero nel territorio campano”. Pertanto, portare in tavola, prima ancora che sugli scaffali della grande distribuzione, un bene e non soltanto un prodotto che si distingua dai “competitors” per l’indiscussa qualità della materia prima invasettata, e al contempo sia giusto, equo e abbia gusto, un gusto percepibile non soltanto sensorialmente quanto nella serenità di chi lo produce, nella versatilità di chi lo cucina e nella sostenibilità ambientale dell’intero ciclo produttivo.

Ho incontrato Michele ad Acerra, la nostra comune città di origine, in piazza, nel cuore culturale e, si spera, in breve tempo, riferimento imprescindibile per la preparazione e la somministrazione di prodotti provenienti dall’agro alimentare non solo locale quanto dall’intera Campania Felix. La scelta della location del nostro incontro non è stara casuale ma piuttosto è stata determinata dal comune desiderio di ascoltarci e di raccontarci in presenza di un calice di vino e ghiotti bocconi di baccalà selezionati da Luigi Esposito e coccolati ai fornelli, in purezza o in tempura, da Arona Ronny. Ma questa è una altra storia di impresa e coraggio, di passione e rischio, già raccontata su FoodClub.

Il racconto di Michele è pregno di disillusione, incertezza e a tratti amaro ma equilibrato e determinato dalla certezza dell’idea di impresa che ha in cuore prima che in mente e confortato dal lungo e decisivo percorso di formazione. L’esito del sogno sognato, tenacemente realizzato, è oggi custodito in un vasetto. Con uno slogan potrei semplificare dicendo che la storia di Michele, da sogno nel cassetto al vasetto da sogno, ha avuto il passo lungo e lento delle cose buone e belle.

Per voi ho assaggiato la crema di zucca, la crema di cime di rapa e le cime di rapa conservate in olio EVO. Al palato, mi ha affascinato l’equilibrio della spalmabile sia sui crostini di pane raffermo che come condimento, ghiotto e veloce, per preparare un ottimo piatto di pasta “prêt à déguster” ovvero “cotto e mangiato”

"Antica Passione" Da sogno nel cassetto al vasetto da sogno di Michele Gaglione.

"Tavolozza" di bruschette con crema di zucca, crema di cime di rapa e cime di rapa.

"Antica Passione" Da sogno nel cassetto al vasetto da sogno di Michele Gaglione.

Eliche con crema di zucca e spolverata di Provolone del Monaco.

"Antica Passione" Da sogno nel cassetto al vasetto da sogno di Michele Gaglione.

Strangozzi con cime di rapa e spolverata di pecorino.

La ricetta dell’invasettato è talmente equilibrata nella sua semplicità e genuinità che resta alla fantasia e al gusto personale di chi ne gode se aggiustare in sapidità, acidità, dolcezza e/o giocare con le consistenze delle creme e degli ortaggi sott’olio (.. consigliatissima la crema di cime di rapa e un ciuffo di cime di rapa in olio EVO. Emozione unica, direbbe qualcuno.)

Se me ne concederete la possibilità, l’opportunità, vorrei continuare a raccontare di Michele, dei suoi soci e dei loro vasetti; per farlo, però, è necessario che ognuno, condividendone i valori che sottendono la produzione, scelgano liberamente ma consapevolmente di sostenerli. Pertanto, adesso “scatenate” gli ordini sull’e-commerce aziendale.

Un altro mondo è possibile ma soltanto insieme possiamo “sognarlo”.

Antica Passione
società cooperativa sociale
www.anticapassione.it