FoodClub | Logo Esdra

Ecco le 7 pizzerie di Milano in cui tornare ogni volta che si può, parola di Habemus Fame

Milano, le pizzerie da non perdersi

Ecco le 7 pizzerie di Milano in cui tornare ogni volta che si può, parola di Habemus Fame

di Luca Cuffari aka habemus_fame_

Milano da qualche annetto a sta parte racconta di una vera e propria invasione di pizza,

dai format divenuti realtà affermate alle neo aperture che vogliono imporsi bisogna sapersi muovere.

Ecco quindi una prima breve lista di alcune pizzerie che per me sono certezza e dove torno quando posso.

Non si tratta di una classifica, ma di un compendio delle pizzerie provate in tempi piuttosto recenti, nell’ultimo anno all’incirca. Tutte le pizze sono da me provate e fotografate e meritano a mio avviso attenzione, inoltre non è una lista definitiva e seguiranno nuovi estratti relativi ad altre pizzerie provate

Dry Milano

Via Solferino,33
Email: info@drymilano.it
Tel: 02 63793414
Ecco le 7 pizzerie di Milano in cui tornare ogni volta che si può, parola di Habemus Fame

Una certezza, il primo format Cocktail & Pizza milanese e 3 spicchi Gambero Rosso. Ormai note e sfiziose le focacce al padellino (un must quella con vitello tonnato) e i cubotti, da non perdere come appetizer e perfetti da condividere. La pizza in stile napoletano contemporanea è tra le mie preferite, ingredienti stagionali e ricercati per le farciture su impasti maturati 48/72 ore sono scioglievoli e fragranti, la provola e pepe qui è poesia, io la prendo sempre! Naturalmente interessante è farsi guidare alla scelta degli ottimi cocktail in abbinamento alle pizze. Al Dry non si sbaglia, per me il top!

Crosta

Via Bellotti, 13
Email: info@crosta.eu
Tel: 02 38248570
Ecco le 7 pizzerie di Milano in cui tornare ogni volta che si può, parola di Habemus Fame

Tre spicchi Gambero Rosso e tre Pani, tra le eccellenze della Lombardia per il panificio-pizzeria con farine macinate a pietra e diverse tipologie di grani. A pranzo e per l’aperitivo si può assaggiare la pizza alla pala lievitata 48 ore e servita già tagliata, mentre a cena la scelta è per la tonda con pochi ma ottimi topping. Lo stile è quello della pizza napoletana ma di diametro più ridotto, impasto unico e che scompare al morso con un leggero e godurioso crunch, una magia!  Io adoro la patate schiacciate, pesto Rossi di Genova e crescenza, per gli audaci da provare la pizza nata come provocazione con ananas, ventricina, coriandolo e cipollotto, diventata simbolo del locale. Esiste anche il CrostaLab in via Melzo che distribuisce gioie d’asporto e anche in versione ‘pizza a portafoglio’. Milano ringrazia!

Sophia Loren restaurant

Via Cesare Cantù, 3
Email: info@sophialorenrestaurant.com
Tel: 0282397721
Ecco le 7 pizzerie di Milano in cui tornare ogni volta che si può, parola di Habemus Fame

A due passi dal Duomo è arrivata la pizza di un certo Francesco Martucci. Da Sophia Loren Restaurant si possono assaggiare alcune delle meraviglie firmate dal numero uno al mondo della pizza come la Mani di velluto, la Cipolla in 5 consistenze, la Futuro di Marinara e diverse altre! Sono stato più volte da I Masanielli a Caserta e posso garantirvi che le pizze assaggiate mi hanno riportato lì per qualche istante, la percezione al morso dell’impasto è la stessa, la scioglievolezza è commovente, gli stessi sapori! L’unica cosa a cambiare purtroppo sono i prezzi, lievitati come impasti della pizza ma a Milano, si sa, la questione è impietosa. Per gli amanti del genere è una tappa da fare

Biga

Via Volta, 20
Email: bigamilano@gmail.com
Tel: 02 52801936
Ecco le 7 pizzerie di Milano in cui tornare ogni volta che si può, parola di Habemus Fame

Due spicchi Gambero Rosso e tra le pizzerie eccellenti in Lombardia, il nome dice tutto! 100% biga per le pizze che si dividono in menu tra Classiche, Contemporanee e Special e si presentano con cornicione pronunciato e soffice, sottile al centro, morbido ed elastico. Topping studiati con cura,  creativi e con diverse DOP e IGP tra gli ingredienti utilizzati. Da poco inserite in menu anche alcune pizze al padellino davvero sfiziose, imperdibile la “MarinaRè“, una caramellina! Così come la montanarina dolce, una vera sorpresa, da non farsi sfuggire!

Corner 58 

Viale Argonne 11
Tel: 02 49420188
Ecco le 7 pizzerie di Milano in cui tornare ogni volta che si può, parola di Habemus Fame

Nello scorso maggio apre ‘Corner 58′, nuovo locale di Roberto Conti già chef in passato nello stellato Trussardi alla Scala. E torna con questa bella new entry che colleziona subito riconoscimenti; nella recente assegnazione ha beccato ben due spicchi Gambero Rosso in un solo colpo, poco male! Il bel lavoro si sente eccome, impasto ben idratato e soffice al centro, con cornicione che risulta leggermente croccante. Pizze classiche e contemporanee, mi ha rapito la ‘Milano’ con fiordilatte, culatello DOP, gorgonzola di Cameri e tartufo nero pregiato, un gioiello! Così come degna di nota la ‘Capricciosa del Classicismo Contemporaneo’.  Inoltre è previsto sempre un amuse bouche con la “pizza liquida”. Non solo pizza ma anche piatti creativi in un ambiente in stile newyorkese con luci soffuse. Una partenza così non può che far sperare in altre belle soprese!

Vurrìa

Via della Moscova, Via Borsieri
Email: ciao@vurria.com
Tel: 02 91762233/02 49423783
Ecco le 7 pizzerie di Milano in cui tornare ogni volta che si può, parola di Habemus Fame

Due sedi per Vurrìa in Isola e Moscova per la pizza tra le eccellenti della Lombardia e in stile  ‘verace napoletana’ con aggiunta nell’impasto niente meno che dell’aloe vera! Naturalmente non viene alterato il sapore dell’impasto dall’aloe ma probabilmente contribuisce a renderlo digeribile, soffice e gradevole alla masticazione. Il cornicione è presente ma non eccessivamente pronunciato. Pizze in gran parte classiche della tradizione partenopea e alcune con ingredienti e abbinamenti più ricercati e sempre una ‘speciale del mese’. Molto buona la provola e pepe, interessanti anche le frittatine di pasta tra gli sfizi. 

Berberè (Navigli)

Via Vigevano, 8
Email: 
Tel:  02 36758428
Ecco le 7 pizzerie di Milano in cui tornare ogni volta che si può, parola di Habemus Fame

Farine semi integrali macinate a pietra e un impasto con lievito madre maturato 24 ore per il prodotto pizza unico di Berberè, al quarto posto tra le migliori  ‘Catene di pizza artigianale nel mondo per 50 Top Pizza 2022 e Tre spicchi del gambero Rosso. Il risultato è una base scioglievole e fragrante, morbida e croccante allo stesso tempo, farciture con ingredienti freschi e di qualità che raccontano l’eccellenza italiana. Tutte le pizze sono servite già tagliate in 8 spicchi e sono l’ideale per la condivisione. Una chicca sono le sfiziose salse fatte in casa per intingere a piacimento i bordi delle pizze, inoltre in menu anche impasti speciali alternativi da poter scegliere. Ben altre 4 sedi in città, oltre a Roma, Torino, Bologna, Firenze, Roma, verona, Lecco. Una realtà ormai d’eccellenza in Italia

E voi avete già provato alcune di queste pizzerie o ce sono alcune in particolare che vi incuriosiscono? Fatemelo sapere commentando sotto l’articolo oppure condividendo le vostre foto sui social, utilizzando l’hastag #habemusfame!

Photo credit: habemus_fame_

Ecco le 7 pizzerie di Milano in cui tornare ogni volta che si può, parola di Habemus Fame

Luca Cuffari, in arte habemus_fame_ , si definisce un "divulgatore di gastro-emozioni".

Valdostano di nascita e siciliano nelle vene, cresciuto a prelibatezze che rappresentano queste regioni. Da sempre una buona forchetta, si entusiasma ogni qual volta si parli di buon cibo e ristoranti, eventi gastronomici e quant’altro.

Seguici su facebook foodclub.it

Entra nel vivo della discussione sul nostro gruppo, un luogo libero dove professionisti della ristorazione, clienti e #foodlovers si confrontano sui temi del giorno: Join the #foodclubbers Be #foodclubber