FoodClub | Logo

Imparare la matematica in cucina? Karen Phillips ci racconta come è riuscita a rendere più interessanti i numeri, ingolosendo le sue piccole pesti.

Karen Phillips ci racconta il suo "Maths in the kitchen", come insegnare la matematica facendo divertire i propri alunni con nozioni di cucina

Imparare la matematica in cucina? Karen Phillips ci racconta come è riuscita a rendere più interessanti i numeri, ingolosendo le sue piccole pesti.

Karen Phillips, professoressa e appassionata di gastronomia, ha trovato un sistema per rendere la matematica interessante ai suoi alunni. Quale? ce lo racconta lei.

‘Karen, allora tu insegni?’
‘Si..’
‘L’inglese?’
‘Not exactly’…rispondo con un sorriso...
Imparare la matematica in cucina? Karen Phillips ci racconta come è riuscita a rendere più interessanti i numeri, ingolosendo le sue piccole pesti.

Hello – It’s me – Karen. Karen Phillips e ho una grande passione per il mondo di food and wine in campania. Passione, un hobby che tira molto il mio tempo durante il weekend quando viaggio tra un ristorante, pizzeria, cantina o vigna. Un passatempo che mi ha spinto ad iniziare un blog – Andiamotrips - poco piu di 10 anni fa per condividere le mie avventure con quelli curiosi come me. Un diario, in pratica.

Ma in the real world, sono un insegnante di matematica a la International School di Lago Patria 20 minuti da napoli. Sono una ‘prof’ e qualche anni fa ho trovato una moda di mettere insieme il mio amore per il mondo di enogastronomia con la mia sfida per rendere la matematica interessante, reale ... e talvolta divertente per i miei studenti internazionali. Quindi, insieme con la mia scuola, abbiamo sviluppato un progetto, un progetto chiamato Maths in the Kitchen. Un'opportunità per gli studenti di vedere come viene usata la matematica al di fuori della classe - ogni giorno. E non mentirò, un'opportunità per passare qualche ora con alcuni dei miei food friends nel mio ambiente, una sorta di lezione di matematica a 4 mani.

Negli ultimi anni, molti chef, pizzaioli e sommelier hanno tenuto delle mini lezioni di matematica con i miei studenti. Argomenti come food cost, manipolazione dei menu, misurazione, lezioni di cucina, preparazione dei menu, gestione di una sala da pranzo - l'elenco continua. Tutto in inglese, a proposito. Nomi che includono Michele Deleo, Gianluca D'Agostino, Domenico Iavarone, Crescenzo Scotti, Antonino Maresca, Gioacchino Attianese, Lorenzo Montoro, Luigi Salamone, Emanuele Izzo, Salvatore Sodano, Giacomo De Simone, Ivano Veccia, Eduardo Estatico, Salvatore Santucci, Vincenzo Piacente, e Michele de Martino.

Imparare la matematica in cucina? Karen Phillips ci racconta come è riuscita a rendere più interessanti i numeri, ingolosendo le sue piccole pesti.
Salvatore Sodano

E cosa pensano gli studenti? Si godono ogni minuto. E perché non dovrebbero ?? Non tutti i giorni un pizzaiolo ti insegna come preparare e manipolare l'impasto della pizza e persino lanciarlo in classe- oops! Non capita tutti i giorni che uno dei migliori sommelier italiani ti insegni come preparare correttamente un tavolo e come servire gli ospiti. Non capita tutti i giorni che uno chef stellato Michelin entri nella tua classe e spieghi la relazione tra stagionalità e costo del cibo; o ti dà la possibilità di aiutarlo a preparare un dessert in anteprima. Tutto usando la matematica, of course! Ricordate che stiamo parlando di una scuola media internazionale, non di una istituto alberghiero ...

E i miei ospiti? Che cosa pensano? Anche a loro piace. Troppo spesso il tempo vola così velocemente ma non così veloce da non formare un legame con i miei curiosi "piccoli".

E io? Apprezzo l'opportunità che la mia scuola mi ha dato per il progetto ... Apprezzo molto i miei amici del food che hanno dato il loro tempo (spesso il loro unico giorno libero) a venire e trascorrere un po 'di tempo nel "mio mondo" ...

E apprezzo Foodclub per il loro interesse.

Fantasticaaa!