FoodClub | Logo

La minestra maritata, insegnarla ai figli ci rende custodi del tempo e della naturale semplicità del cibo.

LA MINESTRA MARITATA e Giannantonio Scotto Di Vetta , quando cucinare insieme è molto più che fare da mangiare.

La minestra maritata, insegnarla ai figli ci rende custodi del tempo e della naturale semplicità del cibo.
Questo è in sintesi il pensiero di Giannantonio Scotto Di Vetta, collaboratore storico in sala di SUD Ristorante di Marianna Vitale e Pino Esposito a Quarto, 1 Stella Michelin. Un messaggio di auguri profondo, in tempi questi in cui la spettacolarizzazione del cibo ci ha forse allontanato dalle cucine anzichè avvicinarci, che ha colpito la nostra redazione.

«Da qualche anno la preparazione della minestra maritata è entrata a fare parte dei miei riti natalizi.

È ormai un obbligo, un'azione che mi ripropongo di fare ogni anno nonostante la faticaccia e il tempo che comporta.

Sarà che in questi tempi agitati, convulsi, di occhi severi e arrabbiati su ogni sfumatura del mangiare e del bere, ogni tanto urge il bisogno di tornare a qualcosa di più semplice, di arcaico.

Sarà che, a ben vedere, oggi siamo così talmente presi dalla moda del parlare, parlare, parlare e parlare del mangiare, che si ha la sensazione di stare facendo diventare complicatissima qualcosa che dovrebbe essere di per sé semplice e leggera, come era vedere una nonna o un nonno cucinare.

Sarà che farla e riportarla a Natale sulle tavole di parenti e amici che hanno perso l'abitudine di prepararla...insegnare a mio figlio quali sono gli ingredienti e i passaggi per cucinarla...

Sarà che tutto ciò mi fa sentire un po' custode del tempo, anche se in questo modo mi sento un po' più vecchio.

Insomma preparare la minestra, alla fine di tutto, mi diverte, mi 'arrecreo' nel comprare carne e verdure e sfidare fruttivendolo e macellaio nella ricerca annuale degli ingredienti che renderanno ogni anno la minestra più ricca, più importante.

E se il caso, o la fortuna, mi hanno reso partecipe di un mondo bellissimo, che è quello della ristorazione campana, allora questo gesto mi fa sentire più vicino a tutti quelli che ogni giorno si impegnano per renderla più forte e bella da guardare, da assaggiare, da scoprire.

Perché in questi tempi strani, agitati e convulsi, se qualcuno si ricorderà di cosa era Napoli, la Campania, l'Italia agli inizi degli anni 2000 di sicuro lo potrà fare partendo dalla bellezza e dall'energia che ci stiamo mettendo!!!

A tutti noi Auguri Auguri Auguri !!!»

La minestra maritata, insegnarla ai figli ci rende custodi del tempo e della naturale semplicità del cibo.

Foto: Giannantonio Scotto Di Vetta

La minestra maritata, insegnarla ai figli ci rende custodi del tempo e della naturale semplicità del cibo.
La minestra maritata, insegnarla ai figli ci rende custodi del tempo e della naturale semplicità del cibo.
La minestra maritata, insegnarla ai figli ci rende custodi del tempo e della naturale semplicità del cibo.

LA MENESTA MARITATA (foto Foodclub.it)

La minestra maritata, insegnarla ai figli ci rende custodi del tempo e della naturale semplicità del cibo.