FoodClub | Logo

Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.

Matilda Shnurova è inarrestabile. Nonostante la crisi è pronta a far partire 3 progetti in contemporanea

Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.

Matilda Shnurova incarna alla perfezione il ruolo della donna leader, pare essere uscita dall'ultimo film di James Bond: bellissima, elegante, femminile e al contempo decisa e determinata al punto da portare sempre al livello successivo i progetti che decide di intraprendere.

Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.

Matilda Shnurova

In pochissimi anni è riuscita con a far inserire San Pietroburgo sulle mappe dei viaggiatori gastronomici internazionali con il suo CoCoCo.

Oggi, di questi tempi, con una pandemia in corso, sarebbe naturale prendersi una pausa e rallentare ma probabilmente, la 33enne russa, ha un concetto tutto suo di relax e alle sue attività si aggiungeranno presto 3 nuovi ristoranti. Io ho avuto il piacere di conoscerla lo scorso dicembre e visitare in anteprima quello che sarebbe stato lo spazio del nuovo CoCoCo che aprirà i battenti, nelle prossime settimane, sull'isola artificiale New Holland di proprietà del magnate russo Roman Abramovich:

“Più di un anno fa, la New Holland Island mi ha avvicinato con una proposta di creare un progetto di ristorazione in uno dei loro edifici in fase di ricostruzione. Non appena ho visto il modo in cui lo spazio è stato progettato, mi è stato chiaro che avrei dovuto pensare a due format diversi ma collegati. Durante i negoziati, hanno espresso il loro desiderio di vedere il CoCoCo lì. E in quel momento, ho avuto l'idea di dividere CoCoCo in due concetti: un format casual da bistrot e un raffinato ristorante ”.

Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.

L'isola artificiale nel cuore di San Pietroburgo New Holland

Il CoCoCo era locato al piano terra del SO by Sofitel, un hotel di lusso a 5 stelle in una delle parti più belle e prestigiose della città. Ma nonostante la sua anima mutevole, questo non appagava del tutto Matilda, a volte vi era un po' di confusione poiché cucinavano a colazione per gli ospiti dell'hotel e a pranzo e cena offrivano i menu a la carte e i degustazione creati dallo chef Igor Grishechkin.

Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.

Igor Grishechkin

Piatti iconici del CoCoCo

Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.
Fabergè Egg
Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.
CoCoCorn
Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.
Mother's Favourite Flower
Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.
Roasted Beetroot Salad

Questo, seppur con successo, ha reso il servizio particolarmente complicato e Matilda ha avuto il desiderio di sfruttare il potenziale di ciascuno dei format perfezionati in 7 anni di lavoro, scindendo il CoCoCo in tre format diversi dalla stessa anima.

"Questo è il motivo per cui ho trasformato CoCoCo in due progetti che dovevano essere costruiti e aperti contemporaneamente", afferma Matilda e aggiunge che sebbene CoCoCo Bistro abbia già cominciato a servire i primi piatti, è stato scelto di fermare per il momento l'apertura del CoCoCouture, il ristorante dove potrà essere gustata la cucina di Igor ispirata alla poesia russa. Il CoCoCouture è stato studiato per una clientela internazionale e con la chiusura dei confini in tutto il mondo, non avrebbe avuto senso affrettarsi, l'inaugurazione è prevista al momento per agosto o settembre.

E allora che fare? Ecco l'idea, avevano ancora il contratto di fitto per l'ubicazione del primo CoCoCo, resosi conto che sarebbe dovuto passare del tempo prima di poter aprire a New Holland, ha sentito il bisogno di non rinunciargli e sfruttare l'occasione per creare qualcosa di cui ha sempre sentito il bisogno ma non se ne aveva ancora avuto il tempo per realizzarlo: un ristorante concentrato su cibi e bevande salutari.

Impresa non facile, gestire l'apertura di tre stabilimenti contemporaneamente in un periodo in cui vi è incertezza sul futuro sembrerebbe inutilmente complicato, ma Matilda ha letto in questo stop un'opportunità per completare il suo impero gastronomico.

“Andando via da quello spazio, non c'era motivo per noi di non iniziare con la ristrutturazione degli spazi, dato che comunque stavamo pagando l'affitto. È economicamente più redditizio costruire un caffè eccellente lì in contemporanea. Quindi, in base a tutte le circostanze e ragioni economiche, abbiamo iniziato a creare tre progetti contemporaneamente ”.

Quel caffè è diventato BIO MY BIO , un ristorante dove viene servito cibo sano con delle regole ben precise per la costruzione della ricette: Niente zucchero, glutine o lattosio. Una proposta gastronomica che si rivolge a una clientela completamente nuova rispetto alle altre due. Trovare uno chef, tuttavia, non è stato un compito facile.

“Per poter cucinare una cheto al 100% e un menu paleo-friendly, devi avere una certa esperienza e amore, per questo è stato importante per me trovare uno chef che avesse conoscenza della materia. Ho iniziato la mia ricerca su Facebook dove ho inviato una richiesta di aiuto e consigli. Mi ha portato a Regis Trigel, uno chef francese. "

“Anche prima di incontrare Regis ero attratto dall'idea di trovare uno chef francese. La Francia è la più antica scuola di cucina del mondo e i loro cuochi hanno un certo carattere e tecnica. Non è un segreto che la maggior parte dei progetti di cibo green manca del effetto wow e della creatività che desidero, quindi l'associazione di due elementi nella stessa persona era una combinazione perfetta "

Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.

Regis Trigel

Con Bio My Bio, la Shnurova si è immersa totalmente nel progetto e ha provato a mettere la sua esperienza nel menu. Non solo è attenta a quanto ingerisce, ha conseguito una laurea in biochimica.

“Ho sperimentato varie diete e tipi di alimentazione da quando avevo diciassette anni. È sempre stato interessante per me. Sono stato molto affascinata da un argomento, il biohacking. Piccoli o grandi cambiamenti nella dieta o nello stile di vita possono trasformare totalmente il proprio corpo ", spiega ricordando le sue lezioni universitarie all'Istituto Tecnologico di San Pietroburgo. E aggiunge “ sono particolarmente orgogliosa del menu dedicato ai dessert di Regis Trigel. Rendere gustosa la pasticceria senza zuccheri non è semplice. Regis li ha creati con ingredienti come il tofu o la farina di mandorle, dandogli un nuovo spettro di sapori. "

Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.

Con tre progetti diversi in elaborazione, non dev'essere stato facile affrontare il nemico invisibile del Covid-19 che ha costretto molti ristoratori in tutto il mondo ad arrendersi.

“Il danno più grande è stato che abbiamo dovuto spostare la nostra apertura a causa di Covid-19. Ma non ci siamo fasciati la testa, molti dipendenti stavano affrontando l'insicurezza finanziaria, così ho deciso per trasmettere fiducia e di mantenere tutti i menbri del nostro staff a carico. Ciò, naturalmente, ha aumentato la quantità di investimenti e costo dei vari progetti, non è stato affatto facile. Inizialmente, il piano era di aprire a marzo o aprile, e invece apriremo per tutto luglio”.

Inevitabilmente questo ha complicato il business plan ma Matilda ha gran fiducia nei propri mezzi e si ritiene più che appagata per essere riuscita in soli 7 anni a far conoscere il suo CoCoCo a tutto il mondo della gastronomica che conta, ed è pronta a cominciare una nuova avventura su 3 versanti per poter garantire sempre il meglio ai propri clienti. Ma come saranno nel dettaglio?

“Il CoCoCo Bistro sarà economico, adatto ai nostri cittadini locali. Ci sarà un servizio informale, piatti a un costo conveniente e la presentazione sarà comunque creativa", e aggiunge che "il CoCoCo Bistro diventerà un luogo molto popolare tra le persone che vivono a San Pietroburgo o che provengono da altre parti della Russia. Per quanto riguarda CoCoCouture, Igor Grishechkin sarà messo nelle migliori condizioni per sviluppare ulteriormente il suo talento culinario. Ora avrà gli occhi puntati solo su questo che gli consentirà di sperimentare un format culinario molto più dettagliato, di crescere e affinare le sue abilità. "

Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.

"E lì saremo in grado di concentrarci sul servizio", aggiunge e spiega che hanno intenzione aumentare ancora il livello. La loro strategia è quella di attirare turisti gastronomici che sono interessati alle specialità locali, ai prodotti russi e comprendere la storia della cultura di un popolo attraverso la gastronomia - caratteristiche che sono particolarmente evidenti nella cucina di Igor Grishechkin.

Quando le frontiere internazionali saranno finalmente riaperte si faranno trovare pronti, e Matilda è più che sicura di poter portare a termine il progetto cominciato 7 anni fa: la Russia come protagonista dei jetsetter internazionali. Alla riapertura bisognerà affrontare nuovi scenari, molto dipenderà da quante persone avranno il coraggio o i mezzi monetari per avventurarsi fuori dalle loro zone di comfort locali.

"Se ciò accade, penso che la cucina raffinata continuerà a svilupparsi in Russia, perché abbiamo già una grande tendenza e interesse per questo fenomeno".

La Russia deve qualcosa a questa giovane donna, Matilda Shnurova ha dimostrato che se vuoi qualcosa puoi farcela. Quindi signore e signori prendete appunti: Matilda a soli 33 anni è la regina della gastronomia russa e assicura, che questo è solo l'inizio del viaggio.

Matilda Shnurova: La regina della ristorazione russa, apre 3 nuovi ristoranti nonostante la crisi.