FoodClub | Logo

Ristorazione in crisi: "In Germania il governo ci sta sostenendo". Intervista a Sergio Casto, titolare di una catena di ristoranti in Germania.

Ristorazione in crisi, Sergio Casto: "In Germania il governo ci sta sostenendo"

Ristorazione in crisi: "In Germania il governo ci sta sostenendo". Intervista a Sergio Casto, titolare di una catena di ristoranti in Germania.

Chi è Sergio Casto?

Provengo da una piccola città del Salento, nel '78 partì per la Germania avendo un cugino che lavorava come pizzaiolo in un locale italiano, offrendomi un posto di lavoro come lavapiatti. Poi pian piano un po’ per gioco e per curiosità sono rimasto qui, nella piccola cittadina di Aurich. Con il passare degli anni ho acquisito sempre più competenza e dimestichezza con tutte le attività di un ristorante e da lavapiatti sono passato a gestire un intera cucina. Il locale dove lavoravo fu messo in vendita e portando avanti la gestione per ulteriori 8 anni riuscì ad acquistarlo.

Come si è evoluto il tuo business in oltre 40 anni di attività?

Al momento dopo 42 anni in Germania possiedo una catena di 6 ristoranti tutti sotto lo stesso nome “Da Sergio” in Niedersachsen, avevo in progetto di aprirne altri tre entro la fine dell’anno ma al momento con la situazione attuale sarà un po’ difficile. Non possiamo prevedere come sarà il futuro prossimo, lo scenario post emergenza sanitaria non è prevedibile.

Che misure preventive sta adottando lo stato? E' possibile effettuare un servizio di delivery?

Qui in Germania la situazione non è molto differente dall'Italia, tutte le attività ristorative hanno l´obbligo di restare chiuse se non per garantire solo ed esclusivamente il servizio d’asporto in una fascia oraria precisa. C’è da dire anche che siamo molto agevolati e aiutati dallo stato, ad esempio abiamo la possibilità di mantenere gli stipendi dei dipendenti per intero grazie al contributo statale del 60%, personalmente per sto coprendo l'altro 40% a tutela dei miei dipendenti.

Per quanto riguarda gli aiuti economici, cosa sta facendo il governo tedesco per sostenere le piccole e medie imprese?

Lo stato ha stanziato dei finanziamenti a fondo perduto di importo variabile in base alla dimensione dell'attività, chi ha meno di dieci dipendenti ha il diritto a 8,000 euro, per le attività più grandi sopra di dieci dipendenti sono previsti immediatamente 20,000 euro. Il pagamento dei fitti di tutte le tasse che ne derivano sono al momento sospese.

Che consiglio daresti ai tuoi colleghi ristoratori, quali strumenti secondo te, bisognerà adottare per ripartire?

Il futuro è imprevedibile ma credo che l'unica risposta che possiamo dare è essere coesi, siamo tutti sulla stessa barca, le criticità sono comuni e gli aiuti statali seppur importanti non potranno salvare tutti, laddove vi erano situazione già compromesse saranno amplificate dall'emergenza, ma con competenza e un po' di fortuna possiamo sperare di uscire da questa situazione in tempi brevi. Non mi sono mai riservato energie, nel lavoro se vuoi qualcosa ti tocca lavorare duro, quindi siate forti e non mollate.

Ristorazione in crisi: "In Germania il governo ci sta sostenendo". Intervista a Sergio Casto, titolare di una catena di ristoranti in Germania.
Ristorante da Sergio
Ristorazione in crisi: "In Germania il governo ci sta sostenendo". Intervista a Sergio Casto, titolare di una catena di ristoranti in Germania.
Angolo bar
Ristorazione in crisi: "In Germania il governo ci sta sostenendo". Intervista a Sergio Casto, titolare di una catena di ristoranti in Germania.
Sergio Casto e il suo staff
Ristorazione in crisi: "In Germania il governo ci sta sostenendo". Intervista a Sergio Casto, titolare di una catena di ristoranti in Germania.