FoodClub | Logo

Hajime Yoneda vince la battaglia con la prefettura di Osaka, i ristoranti otterranno un indennizzo

Hajime Yoneda si è reso portavoce della gastronomia giapponese al governo, è riuscito ad ottenere un'indennità per i ristoranti

Hajime Yoneda vince la battaglia con la prefettura di Osaka, i ristoranti otterranno un indennizzo

Hajime Yoneda vince la battaglia con la prefettura di Osaka, i ristoranti otterranno un indennizzo

Stiamo seguendo la sua battaglia a nome di tutti i ristoratori giapponesi da diverse settimane, Hajime è tra i cuochi più influenti e amati in Giappone e senza intraprendere battaglie personali ha messo a disposizione dell'industria della ristorazione la sua forza mediatica per forzare il governo.

Tutto questo è cominciato qualche settimana fa con il lancio del suo primo grido d'allarme: " La gastronomia giapponese sta per crollare. Sono un fesso? Si, ma devo fare qualcosa" .

Ha avviato una petizione e in pochissimi giorni è riuscito a raccogliere 11 milioni di firme, è diventato simbolo di questa battaglia e ha "costretto" il governo a un incontro, facendosi portavoce delle migliaia di attività ristorative del paese in difficoltà.

All'incontro in cui erano presenti le più grandi personalità del paese ha portato i provvedimenti che l'industria della ristorazione ritenesse necessario intraprendere, al primo colloquio gli hanno dato del pazzo ma non si è arreso. Ha smosso le acqua, ha coinvolto tv, giornali, radio ed ha fatto arrivare la sua voce ovunque nel mondo.

Com'è andata a finire? hanno dovuto ascoltarlo:

"Buone notizie! la prefettura di Osaka ha firmato per il risarcimento, è stata una lunga trattativa ma abbiamo vinto".

Nel rapporto governativo è chiaramente specificato: "Yoneda Pressure".

"A caldo si muove sempre qualcosa, queste sono le basi della cucina", dice Yoneda e aggiunge: "50 milioni di yen per ogni operatore del settore a titolo personale e fino a 100 milioni di Yen per attività piccole e medie. Continuerò a negoziare con il governo, è ora che anche le altre prefetture adottino provvedimenti".