FoodClub | Logo

Paco Linus: Nessuna delivery. Il 27 consegneremo le chiavi delle nostre pizzerie a Vincenzo De Luca

Apertura delle pizzerie con la delivery in Campania le prime reazioni a Vincenzo De Luca

Paco Linus: Nessuna delivery. Il 27 consegneremo le chiavi delle nostre pizzerie a Vincenzo De Luca

Clamoroso. Paco Linus a nome dell'Associazione di Pizzaioli Gruppo Piccola Napoli annuncia la serrata delle pizzerie e la consegna delle chiavi al Governatore della Campania sotto il Palazzo della Regione per lunedì 27 aprile in segno di protesta contro l'ordinanza del Presidente Vincenzo De Luca che ha disposto l'apertura di bar, pub, ristoranti e pizzerie con la possibilità di consegna a domicilio, in delivery, del cibo di asporto e anche delle pizze.

Lo abbiamo raggiunto telefonicamente per capire come mai non sia stata gradita a un cospicuo numero di pizzaioli napoletani l'ordinanza 37 di Vincenzo De Luca, Governatore della Campania che ha disposto il servizio di consegna a domicilio, la delivery, appunto a partire dal giorno 27 aprile prossimo.

Cosa succede Paco?

Questa ordinanza non ci convince. Non possiamo aprire per una settimana prevedendo delle incombenze estremamente gravose per i titolari e per tutto il personale con il rischio di incorrere in sanzioni economiche ed amministrative.

Che cosa vi preoccupa in particolare?

Stiamo discutendo sulle nostre chat e sui nostri gruppi sin da quando è stata pubblicata questa ordinanza del Governatore Vincenzo De Luca. Ci sembra una grande presa in giro. Ma che senso ha aprire le pizzerie soltanto dalle 16 alle 22 dal 27 aprile al 7 maggio soltanto per la consegna a domicilio? E la sala resterà vuota? Poi ci sta tutto il tema degli adempimenti: dalla sanificazione, al doppio locale, con uscita ed entrata diversificate, al certificato medico per il lavoratore, alle problematiche connesse al trasporto e alla consegna al cliente. Non ci pare che la cosa sia fattibile. Anzi temiamo che per alcune tipologie di pizzerie sia più un rischio che un vantaggio aprire per qualche ora soltanto per questa consegna e a queste condizioni vincolanti e sanzionabili.

Gudizio negativo da parte vostra, dunque. Senza nessun appello?

Nessun appello, è un contentino che fa un piacere alla politica non a noi pizzaioli. Guarda che parlo a nome di tantissimi colleghi, che tra l'altro contestano pure alcuni protagonismi e apparizioni in TV, a titolo personale, che in questi giorni si sono succedute e che invece hanno portato a questo risultato inutile. E che quindi hanno fatto più male che bene.

Sarà battaglia allora ?

Sì lunedì niente delivery, ma protesta sotto il Palazzo della Regione Campania a Via Santa Lucia alle 16 per consegnare le chiavi delle nostre pizzerie.

Solo protesta o anche proposte?

Le nostre proposte le abbiamo già portate pure all'attenzione della politica nazionale e ne abbiamo parlato pure con Foodclub qualche settimana fa. Cioè chiederemo: il congelamento delle tasse, IVA e contributi per tutto l'anno 2020; il congelamento del fitto per tutto l'anno 2020; il congelamento delle utenze per tutto l'anno 2020; un contributo a fondo perduto per ricominciare. Ecco, dalla Regione Campania e dal Governatore Presidente Vincenzo De Luca ci aspettavamo qualche cosa di più concreto, più semplice, più fattibile e meno complicato di questa ordinanza che ha firmato.

Paco Linus: Nessuna delivery. Il 27 consegneremo le chiavi delle nostre pizzerie a Vincenzo De Luca