FoodClub | Logo

Scopriamo insieme chi è Domenico Iavarone, lo chef protagonista della seconda puntata di "The Kid Inside the Chef"

Domenico Iavarone del ristorante Josè è il protagonista del 2° "The Kid Inside the Chef"

Scopriamo insieme chi è Domenico Iavarone, lo chef protagonista della seconda puntata di "The Kid Inside the Chef"

Torna The Kid inside the Chef , la miniserie originale foodclub.it prodotta da fatelardo in onda su questi schermi.

Un reportage che vuole abbattere i falsi miti riguardo i cuochi dl'alta cucina, scavando nei loro ricordi d'infanzia vi mostreremo il bambino che anima questi grandi chef, in cui senz'altro vi riconoscerete.

Nel primo appuntamento abbiamo visto protagonista Francesco Sposito. chef due stelle Michelin del ristorante Taverna Estia in Brusciano, con il ricordo del carciofo arrosto della domenica (video).In questa seconda puntata andremo alla scoperta di Domenico Iavarone chef del Josè Restaurant in Torre Del Greco.

Cresciuto in una famiglia di macellai, quale potrebbe essere il suo ricordo d'infanzia? Lo scopriremo insieme alle 12.30, nel frattempo vi diciamo chi è:

Domenico Iavarone, classe 1982, cresciuto in una famiglia di macellai ma ben deciso, sin dall’adolescenza, nel muoversi nel complesso mondo della ristorazione, lasciando l’attività di famiglia. Il suo percorso lavorativo ha preso il via con la frequentazione dell’Istituto Alberghiero Ippolito Cavalcanti di Napoli ed è poi proseguito nei suoi primi passi con le esperienze in una serie di ristoranti a Napoli e qualche puntata all’estero per la stagione estiva. Il primo vero approccio con la cucina che conta risale però all’anno 2000, quando Iavarone finisce sotto l’ala protettrice di Oliver Glowig, a Capri, dove rimane per ben quattro anni.
Prima di riprendere il traghetto verso la terra ferma e spostarsi a Vico Equense da uno dei pesi massimi della cucina mediterranea, Gennarino Esposito. Anche qui Iavarone si ferma per quattro stagioni prima di ritornare da Glowig con il ruolo di sous-chef, fino al 2010, quando inizia il girovagare tra Toscana e Roma proprio al seguito del cuoco teutonico.
L’esigenza però è quella di rientrare verso casa, così Domenico Iavarone prende la via della sua regione di origine e torna in Campania. Prima con un passaggio al Mammà di Capri, il secondo ristorante di Gennarino, e poi al Maxi di Vico Equense che nella prima stagione vede la supervisione in veste di Chef consulting proprio di Oliver Glowig e poi come responsabile unico della cucina del Ristorante Maxi dove, nel 2009 viene insignito di una stella Michelin.
Da Aprile 2017 la nuova avventura al Josè Restaurant – Tenuta Villa Guerra e da questo novembre 2019(poche settimane dopo le nostre riprese) è stato insignito di 1 stella Michelin. Che dire, portiamo bene! Buona visione.