FoodClub | Logo

Crema pasticcera - la ricetta base in 6 passi

Profiterole, torta diplomatica, delizia al limone. Ecco la ricetta della Crema pasticcera perfetta

Crema pasticcera - la ricetta base in 6 passi

Profiterole, torta diplomatica, delizia al limone. Cos'hanno in comune oltre ad una bontà infinita? Se non lo sapete, la soluzione è nel titolo!

Oggi parleremo proprio della crema pasticcera! E vi dirò di più: impareremo a farla!

Quando ho scelto di parlare dei miei esperimenti su foodclub.it ho subito pensato alla crema, perché, riflettendo, se impariamo a prepararla avremo in tasca un sacco di preparazioni della pasticceria italiana, e non solo.

Ma... da dove comincio? Ci sono un sacco di cose che ho imparato negli anni e che ho voglia di raccontare.

Ma non voglio annoiarvi al primo post, quindi  procediamo subito con la ricetta.

Ecco tutto quello che ci serve:
500 g di latte
150 g di tuorlo d'uovo
150 g di zucchero a velo
30 g di amido di mais
1 baccello di vaniglia
Scorza di un limone
1 pizzico di sale
In più, ci occorre:
1 Pentolino dai bordi alti
1 Ciotola
1 Frusta (va bene anche una forchetta)
1 Pelapatate (va bene anche un coltello)
1 Coltello (se non lo avete già preso)
1 Recipiente (un piatto piano va bene) che metterete in freezer sin dall'inizio
Pellicola trasparente
1 Colino

Accertatevi di avere tutto davanti a voi, così si lavora meglio e con maggior piacere. Ve lo assicuro ;)

Pronti?! Partiamo:

1. Nel pentolino versare il latte e unirvi la buccia di limone (ricavata col pelapatate) e i semi della bacca di vaniglia (la bacca di vaniglia va incisa longitudinalmente con un coltello e, con lo stesso, si estraggono i semini). Porre il latte a scaldare sul fuoco

Crema pasticcera - la ricetta base in 6 passi

2. Nella ciotola unire lo zucchero, l'amido e i tuorli e il sale. Mescolare (non è necessario montare). Avrete ottenuto il pastello

Crema pasticcera - la ricetta base in 6 passi

3. Appena il latte comincia a fare delle piccole bolle in superficie, togliete il pentolino dal fuoco, e unite il contenuto al pastello. Mescolare il tutto e rimettete il pentolino sul fuoco

4. Mescolate continuamente e senza troppo vigore finché la crema non si addensa

5. Togliete dal fuoco e versare la crema nel piatto freddo, mescolare il tutto con la frusta in modo da velocizzare il raffreddamento. Tecnicamente dovremmo portare la temperatura della crema al di sotto dei 50° C

Crema pasticcera - la ricetta base in 6 passi

6. Riponete in frigo la crema coperta da una pellicola trasparente per evitare che si formi una pellicina in superficie.

Una volta raffreddata è possibile utilizzarla ma non prima di averla mescolata un po' per omogenizzare il tutto.

Una buona crema dovrà presentarsi ehm... cremosa, lucida e da un colore caldo (effetto dei tuorli). Più o meno così:

Crema pasticcera - la ricetta base in 6 passi

Beh... direi che ci possiamo fermare. Per ora ci godiamo la nostra crema, ma vi assicuro che c'è un sacco ancora da dire (quindi continuate a seguirmi). Parleremo del perché di alcune scelte, delle infinite varianti di crema e degli errori da non commettere.

Ah(1)... Quasi tutti gli ingredienti sono sostituibili con altri più o meno simili. Ad esempio potete scegliere gli aromi che più vi piacciono: arancia, vanillina (non inorridiscano i sostenitori del "naturale", parleremo anche di quest'ultima), oppure aggiungere il cacao, o ancora, sostituire l'amido con la farina. Tutto è concesso. Almeno per questa volta provatela così come l'ho descritta.

Ah(2)... Nella separazione dei tuorli avete messo da parte gli albumi? Si possono conservare in frigo per qualche giorno o addirittura congelare, mettendoli nella vaschetta del ghiaccio.

Voi non li buttate e provate ad immaginare come li useremo nella prossima ricetta ;)