FoodClub | Logo

Croissants senza glutine. Ecco a voi a ricetta e... un pò di storia.

Croissants senza glutine. Ecco a voi a ricetta e... un pò di storia.

Croissants senza glutine. Ecco a voi a ricetta e... un pò di storia.

Il Cornetto, accompagnato da un buon cappuccino o da un caffè, rappresenta la più classiche delle colazioni.

Si tratta di un dolce la cui tradizione viene, solitamente, associata all’Austria. Infatti il cornetto si sarebbe diffuse in Italia a partire dal 1683 in Veneto, grazie agli scambi commerciali tra Vienna e la Repubblica di Venezia.

Stando a questo quadro storico la ricetta italiana del cornetto deriverebbe dal kipfel viennese, una specialità alimentare che, proprio come il cornetto, è a forma di mezzaluna e i cui ingredienti basilari sono farina, burro, uova, acqua e zucchero.

Proprio dalla ricetta del kipfel, perfezionata e rivisitata dai maestri fornai veneti, che è iniziato a diffondersi il cornetto per l’intera penisola.

Chissà se anche i fornai veneti avevano una ricetta gluten free del cornetto magari per qualche amico, parente o cliente celiaco (approfondirò la questione).

Intanto io una buona ricetta (sperimentata personalmente) per un buon cornetto senza glutine la tengo e la voglio condividere con voi.

Ricetta

300 gr di farina senza glutine (Fioreglut Caputo- Mulino di Napoli)

6 gr lievito di birra

3 cucchiai di zucchero

200 ml di latte (preferibilmente a temperatura ambiente)

35 gr di olio

Per la spennellata finale

1-2 tuorli

Latte q.b

Procedimento

· In una ciotola unire farina e zucchero e mescolare fino a che le due polveri non si siano ben amalgamate.

· In un’altra ciotola sciogliere il lievito nel latte.

· A questo punto aggiungere un poco alla volta il latte alle polveri e continuare ad impastare.

· Una volta che il latte e il lievito sia completamente assorbiti, aggiungere l’olio continuando ad impastare fino a raggiungere un panetto omogeneo ben idratato. Il panetto deve presentarsi liscio.

· Posizionare il panetto il una ciotola precedentemente infarinata e lasciare lievitare per circa 3 ore.

· A questo punto, con l’aiuto di un matterello, stendere l’impasto in modo omogeneo (grandezza di circa 1 cm) e iniziare a formare i nostri triangoli isoscele.

Croissants senza glutine. Ecco a voi a ricetta e... un pò di storia.

· Al centro della base dei triangoli, tagliare un altro triangolino in modo da arrotolare agevolmente il nostro croissant

· Una volta formati i nostri croissant, posizionarli all’interno di una teglia precedentemente rivestita con carta forno e lasciarli riposare per circa 2 ore.

Croissants senza glutine. Ecco a voi a ricetta e... un pò di storia.
Croissants senza glutine. Ecco a voi a ricetta e... un pò di storia.

· Al termine di questa fase di lievitazione, unire i tuorli e il latte in una scodella e, con l’aiuto di un pennello da cucina, spennellare i nostri croissant

· Cuocere in forno statico a 180* per circa 10 minuti (o in forno ventilato a 220* per circa 6-7 minuti).

Croissants senza glutine. Ecco a voi a ricetta e... un pò di storia.

Ovviamente questa è la ricetta dei Croissant classici senza farcitura, ma nulla toglie di poterli fare anche ripieni secondo i gusti personali.

In questo caso dopo aver formato i triangolini e prima di dare forma ai nostri cornetti al centro del nostro triangolino va posizionato, con l'aiuto di un cucchiaino, la nostra farcitura ( nutella, marmellata, miele, crema pasticcera, crema di pistacchio e via dicendo).