FoodClub | Logo

I peperoncini verdi friarielli o del fiume. Un piatto tradizionale campano in una dieta senza glutine.

I peperoncini verdi, friarielli o del fiume. Un piatto tradizionale campano in una dieta senza glutine.

I peperoncini verdi friarielli o del fiume. Un piatto tradizionale campano in una dieta senza glutine.

Oggi voglio parlarvi di un prodotto del nostro territorio che apprezzo particolarmente, considerato una vera istituzione della cucina partenopea: i peperoncini verdi o di fiume, meglio noti come e' puparuol ro' ciumm.

I peperoncini verdi friarielli o del fiume. Un piatto tradizionale campano in una dieta senza glutine.

Foto: Regione Campania- Assessorato Agricoltura

Non so se questi peperoncini siano "nutrizionalmente validi" e quali possono essere gli aspetti benefici di questo prodotto (chiederò al nostro nutrizionista Dott. Dionisio Margherita e vi terrò aggiornati) ma personalmente impazzisco per questo piatto perché racchiude in se tutto il profumo della nostra terra e il sapore di un'altra estate strepitosa ( Covid-19 a parte).

I peperoncini del fiume ( detti anche friarielli o friggitelli per essere prevalentemente consumati fritti) sono una vera e propria prelibatezza dell'arte culinaria campana. La loro coltivazione interessa il territorio: dell'acerrano-nolano, nella provincia di Napoli, il territorio dell'Agro-Sarnese Nocerino, in provincia di Salerno e di Napoli.

Stando a quanto si legge dal sito della Regione Campania- Assessorato Agricoltura " la più probabile origine del Friariello sul territorio della Valle del Sarno risale all'opera svolta dai monaci Cistercensi, chiamati dalla Francia da re Carlo d'Angiò, per fondare due abbazie nel territorio tra Napoli ed Eboli. Fu proprio lungo il fiume Sarno, a San Pietro di Scafati, che i Cistercensi francesi fondarono la prima abbazia dedicata a Santa Maria della Real Valle: da qui iniziarono a diffondere le loro conoscenze rurali, arricchendo la già florida coltivazione autoctona con numerose coltivazioni portate dalla Francia. Alla loro esperta opera dobbiamo, molto probabilmente, la presenza nei campi dell'Agro Nocerino- Sarnese di specialità tipiche francesi divenute poi produzioni tradizionali locali, come il Peperone Chiochiera, il Cetriolo piccolo per sott'aceti, e per l'appunto il Peperone Friariello".

La tradizione culinaria partenopea vuole che i peperoncini verdi si friggono nell’olio con i pomodorini, l’aglio e il basilico, e solitamente sono utilizzati per accompagnare i secondi ( generalmente di carne), o per condire la pasta o con il cuzzetiello di pane ( per me gluten free).

Vi lascio la ricetta degli spaghetti senza glutine con peperoncini verdi.

Ricetta per 4 persone

  • 400 gr di peperoncini verdi
  • 400 gr di pomodorini del Piennolo
  • 400 gr di pasta senza glutine
  • aglio
  • basilico
  • Olio Extravergine di Oliva

Pepe q.b

Procedimento

  • Pulire i peperoncini eliminando il gambo;
  • Preparare una padella mettendo al suo interno l'olio, l'aglio e i peperoncini.
  • Quando i peperoncini inizieranno a soffriggere aggiungere i pomodorini e continuare a cuocere finchè i pomodorini non si cuoceranno e inizieranno a rilasciare i liquidi;
I peperoncini verdi friarielli o del fiume. Un piatto tradizionale campano in una dieta senza glutine.

Infine, aggiungere una spolverata di pepe.

Buon appetito !