FoodClub | Logo

Il Latte, uno degli alimenti più criticati e discussi in assoluto. Malsano o salutistico?

Nutrizione: Il Latte, malsano o salutistico? Ecco tutte le proprietà di questo alimento.

Il Latte, uno degli alimenti più criticati e discussi in assoluto. Malsano o salutistico?

"Bevete più latte" recitava un vecchio spot di sensibilizzazione al consumo di latte.

Il latte è uno degli alimenti più completi e nutrienti disponibili in natura e allo stesso tempo, uno dei più discussi e criticati in assoluto tanto da essere inserito nella lista dei "quattro mostri bianchi" da eliminare in una sana e corretta alimentazione insieme allo zucchero, il sale e la farina.

Una porzione ideale di latte parzialmente scremato di 200ml contiene circa 100 kcal distribuite tra 7 g di proteine, 2.2 grammi di acidi grassi saturi, 9 grammi di zuccheri .
Le benefiche proprietà del latte sono a tutti note, famosa è la sua indicazione per il corretto sviluppo delle ossa e dei denti grazie alla presenza di Calcio e di vitamina D che in collaborazione facilitano l'assorbimento del calcio nelle ossa.
Favorisce la coagulazione del sangue (grazie alla vitamina K) e fornisce, specialmente a chi brucia molte calorie, l’energia necessaria per svolgere le attività fisiche grazie al contenuto di zuccheri, acqua e sali minerali. Le principali proteine in esso contenute sono la Caseina e la Lattalbumina di cui il latte ci fornisce il 30% del fabbisogno giornaliero, proteine fondamentali al pari del albumina e tra le più utilizzate in ambito sportivo come supplemento. Contiene un pool di aminoacidi essenziali utili per numerose funzioni metaboliche, e sempre in chiave sportiva, contiene numerose vitamine del gruppo A e B. "Dulcis in fundo" gli zuccheri, prevalentemente sotto forma di lattosio, sono particolarmente importante per lo sviluppo del tessuto nervoso nei primi mesi di vita.
Purtroppo però è tra gli alimenti che provocano il più alto tasso di intolleranze alimentari, ma per fortuna la grande distribuzione offre prodotti per tutte le esigenze, che siano di salute, escludendo il Lattosio o di linea con latte povero in grassi.
Ecco perché il latte è considerato un alimento completo, e dato Il suo elevato potere nutrizionale va consumato con moderazione poiché essendo molto calorico rischia di sortire l'effetto opposto in termini di mantenimento del peso e quindi la mia raccomandazione è quella di limitarsi ad una quantità di circa 200 ml al giorno (preferibilmente a colazione) senza zucchero aggiunto insieme ad un vasetto di yogurt come spuntino pomeridiano, valori consigliati ovviamente per una sana e corretta alimentazione.
Andrebbe consumato ad ogni età , soprattutto per i bambini e gli anziani.
Il Latte, uno degli alimenti più criticati e discussi in assoluto. Malsano o salutistico?
Le linee guida italiane per una sana alimentazione (edizione 2003 dell’INRAN) raccomandano 3 porzioni al giorno di latte o yogurt (125 ml di latte o 125 g di yogurt ciascuna) e 2-3 porzioni alla settimana di formaggio fresco (100 g ciascuna) o stagionato (50 g).
Considerate che in questo, l'Italia ha le quote più basse rispetto agli altri paesi occidentali tanto da confermare, sempre dagli studi, che gli Italiani sono tra le popolazioni con la più importante carenza di calcio nelle fasce d'età fondamentali (prima infanzia e senilità).

Uno dei motivi che spingono molti colleghi a ridurre il latte dalle diete è correlato alla linea di pensiero che va contro la grande distribuzione e all'allevamento intensivo secondo i quali il latte dovrebbe essere carico di ormoni e sostanze medicinali trasferiti dal animale, oltre ovviamente all'idea del latte in quanto alimento grasso. Credo però che vada fatta chiarezza una volta per tutte, utilizzando studi scientifici e non leggende metropolitane.
In Italia la legislazione a tutela della qualità è un caposaldo e la produzione qualitativa di latte è garantito all'origine in quanto le vacche vengono alimentate con mangimi sono di qualità superiore alla media e diversi studi e controlli effettuati sul latte fresco italiano lo confermano.
Il Latte, uno degli alimenti più criticati e discussi in assoluto. Malsano o salutistico?
I risultati degli studi disponibili sembrano escludere un effetto negativo del consumo di latte nelle quantità consigliate sul peso corporeo , sul rischio cardiovascolare e sulla colesterolemia totale e frazionata, mentre suggeriscono un trend favorevole sul rischio di diabete mellito di tipo 2 e sulla pressione arteriosa. Per quanto riguarda invece il rischio di sviluppare tumori, studi multicentrici e studi prospettici non hanno evidenziato associazioni significative tra consumo di latte nelle quantità consigliate e incidenza totale di tumori, anzi, sempre nelle stesse quantità non vi sono neppure evidenze che il consumo di latte modifichi la prognosi di pazienti già portatrici di tumore della mammella.
Rinnovo quindi la canzone dello spot "BEVETE PIU' LATTE" ma che sia fresco e di qualità certificata.
Bibliografia:
– F. Marangoni, L. Pellegrino, U. Agrimi, E. Verduci, A. Ghiselli et al. Il latte vaccino. Ruolo nell’alimentazione umana ed effetti sulla salute. Nutrition Foundation of Italy (NFI). 2017. Disponibile studio.
– Rossini M, Adami S, Bertoldo F, Diacinti D, Gatti D, et al. Guidelines for the diagnosis, prevention and management of osteoporosis. Reumatismo.
– Rizzoli R, Biver E, Bonjour JP, Coxam V, Goltzman D, et al. Benefits and safety of dietary protein for bone health-an expert consensus paper endorsed by the European Society for Clinical and Economical Aspects of Osteopororosis, Osteoarthritis, and Musculoskeletal Diseases and by the Internationaln Osteoporosis Foundation. Osteoporos Int. 2018.
Foto
Industantimes.com
earth,com