FoodClub | Logo

Il Vino del Sabato: Metodo Classico X.T. Vallée d’Aoste Blanc de Morgex et de La Salle Cave

Il vino del sabato è Metodo Classico X.T. Vallée d’Aoste Blanc de Morgex et de La Salle Cave

Il Vino del Sabato: Metodo Classico X.T. Vallée d’Aoste Blanc de Morgex et de La Salle Cave

Mont Blanc

L’unione fa la forza, è proprio il caso di dirlo per questo esclusivo metodo classico da viticoltura estrema sulle Alpi della Valle d’Aosta. E la forza degli 80 vignaioli, uniti dal profondo amore per le loro alte montagne perennemente innevate, è stata vincente. A metterli insieme in partenza, negli anni sessanta, è stato il parroco di Morgex, Don Baugeat, fondando l’Association des Viticulteurs. Un passo importante e decisivo che ha salvato la realtà vitivinicola ai piedi del Monte Bianco, minacciata dalle troppe difficoltà dovute all’altitudine spinta, al clima rigido e ai suoli molto scoscesi. Nel tempo l’associazione è crescita e mutata più volte.

Oggi è detta Cave Mont Blanc de Morgex et de La Salle. Sulle terrazze sassose strappate alla montagna, i vignerons allevano il prié blanc, il vitigno autoctono a bacca bianca che si è adattato al clima freddo dovuto all’altitudine ardita che va dai 900 ai 1.200 metri. Sono ritenute tra le vigne più alte e più affascinanti d’Europa. Il ciclo vegetativo del prié blanc è piuttosto breve, condizione che gli consente di sopravvivere tra le fredde montagne di Morgex e di dare vita a vini sottili, dal carattere unico. Viene allevato a pergola molto bassa, appunto la pergola valdostana, che lo protegge dai venti gelidi, mentre la vicinanza al suolo gli permette di avvantaggiarsi del calore accumulato dall’irraggiamento solare.

Il Vino del Sabato: Metodo Classico X.T. Vallée d’Aoste Blanc de Morgex et de La Salle Cave

Oggi le bottiglie prodotte in un anno sono 14.000 – non sono solo “freddi” numeri in questa storia, ma la prova vivissima del successo raggiunto. Bollicine esclusive da metodo classico arrivano dall’unione dei vignerons della cave che hanno saputo guardare in alto fino a farsi venire le vertigini. X.T. è sottile nel perlage e nei profumi delicati di fiori bianchi e agrume. Cremoso ed elegante all’assaggio che in qualche modo sa riportare le rocce nude e austere bagnate dalle fredde acque di Morgex.

Il Vino del Sabato: Metodo Classico X.T. Vallée d’Aoste Blanc de Morgex et de La Salle Cave

Ho sempre il vino e la musica in testa, forse per questo sono un po' stonata. Mi sono immaginata e disegnata così.